Patologia post operatoria

La fase di convalescenza a seguito di un'operazione è caratterizzata da una dieta strutturata al reintegro delle perdite di nutrienti subite.
patologia-post-operatoria

Dopo un intervento chirurgico, di qualsiasi natura ed entità, il corpo entra in una fase di convalescenza, periodo durante il quale sarà necessario recuperare le energie spese a causa dello stress ed eventualmente delle complicanze dovute al decorso operatorio.

Durante la convalescenza, per la corretta ripresa sarà necessaria una dieta post operatoria personalizzata sul tipo di intervento effettuato. Sono presenti delle linee guida e delle indicazioni generali che tutti coloro che hanno subito un intervento chirurgico sono tenuti a seguire su raccomandazione e consiglio del chirurgo e su consultazione del proprio medico di famiglia.

In linea generale la dieta post operatoria prevede:

  • il reintegro dei liquidi,
  • una masticazione lenta per favorire una corretta digestione degli alimenti,
  • l’integrazione di sali minerali e vitamine,
  • pasti piccoli e frequenti.

La reintroduzione di cibi precedentemente eliminati dalla dieta a causa dell’intervento dovrà avvenire in modo graduale, evitando tutti quegli alimenti che possono ostacolare la digestione a causa della formazione di gas intestinali.

Nella maggior parte dei casi è consigliato limitare i cibi più ricchi di scorie come asparagi, funghi, cipolle, uova, insaccati e fritti, optando invece per minestre, brodi vegetali, yogurt, purea di verdure.

In caso di intervento gastro-intestinale la dieta post operatoria sarà a base di cibi liquidi e bevande fresche.

  1. Nelle prime due settimane la dieta post operatoria è caratterizzata da una rialimentazione graduale;
  2. Dopo circa tre settimane si potranno consumare regolarmente tutti gli altri alimenti, limitando eventualmente quelli che possono provocare costipazione (stipsi) come la cioccolata, il vino rosso, la frutta secca, e quelli che possono causare meteorismo, come le bevande gassate, i cavoli e la zucca.
Sei un operatore della salute?

Parliamo di ...
ULTIME NOTIZIE