Emorroidi

Le emorroidi sono delle dilatazioni delle vene dell’area anorettale, che si formano a seguito di un aumento della pressione della circolazione in questa zona.
Emorroidi

Le emorroidi sono dilatazioni varicose delle vene dell’ano e del retto; si distinguono in:

  • interne
  • esterne

Le emorroidi si manifestano quando aumenta la pressione nella circolazione addominale bassa, un problema abbastanza frequente, che interessa soprattutto gli uomini in età matura.

Le emorroidi sono dovute a fattori di diversa natura:

  • costituzionale: debolezza e ridotta elasticità delle pareti venose, problemi circolatori;
  • ambientale: alimentazione eccessiva e disordinata, dieta povera di fibre, stitichezza, gravidanza e lavori o sport particolarmente pesanti.

Quando non sono visibili all’esterno, possono rimanere nascoste a lungo fino a che non compaiono i sintomi come: prurito, ragadi, sanguinamento e dolore durante l’evacuazione.

Il ricorso ai diversi preparati antiemorroidali di uso locale in forma di creme può bastare fino a che le emorroidi non sono sanguinanti, ma alla base del disturbo è indispensabile contrastare la stitichezza con la dieta e il movimento. È sempre meglio evitare i lassativi.

Osservare una dieta sana ed equilibrata con particolare ricchezza di fibre e povera di grassi è indispensabile per regolarizzare le funzioni intestinali e contenere i fastidi e le complicanze delle emorroidi.

Consigli alimentari in caso di emorroidi

Alimenti da evitare

In caso di emorroidi è bene evitare:

  • alcolici e superalcolici;
  • caffè e tè;
  • cioccolato e cacao;
  • bibite gassate;
  • cibi troppo salati: insaccati, formaggi, scatolame…;
  • aceto;
  • spezie e cibi piccanti;
  • salse a base di ketchup, senape e mostarda;
  • frutti di mare e crostacei;
  • aglio e cipolla;
  • melanzane;
  • ravanelli;
  • tartufi;
  • cibi grassi e grassi animali.
  • cotture e preparazioni elaborate con intingoli.

Alimenti da ridurre

In presenza di emorroidi, i dolciumi a base di creme elaborate o i prodotti da forno troppo lievitati sono da consumare con moderazione, ricordando di tenere sotto controllo il peso corporeo.

Consigli pratici in caso di emorroidi

Si deve

La sedentarietà e il sovrappeso sono spesso concause di stitichezza ed emorroidi. È necessario, quindi, associare a un’alimentazione corretta un adeguato esercizio fisico.
Una passeggiata di almeno 30 minuti ogni giorno, non fa male a nessuno.

Una corretta igiene locale della zona ano-genitale è indispensabile, meglio mattina e sera o comunque dopo ogni evacuazione, meglio senza detergenti troppo drastici o profumati.

Si può

Per chi svolge una professione per la quale è d’obbligo rimanere seduti a lungo è utile un cuscinetto a forma di ciambella (con un buco al centro) da applicare alla seduta, ma è meglio evitare sedie e poltrone ricoperte con tessuti o materiali sintetici o addirittura sulla plastica.

Non si può

Per la prevenzione delle complicazioni dovute alla stitichezza non si può dimenticare la componente liquida della dieta; è necessario bere almeno 1 litro e mezzo di acqua, da distribuire in tutto l’arco del giorno e anche durante i pasti. Aumentare la quota di liquidi secondo il clima fino a 2 litri nella stagione calda.

Sei un operatore della salute?