Ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico determina alterazioni funzionali dell’apparato riproduttivo che sono migliorate dall’intervento dietetico.
ovaio-policistico

La Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS, dall’inglese Poly-Cystic Ovary Syndrome), anche nota come Sindrome di Stein-Leventhal o Policistosi ovarica, è un disordine endocrino caratterizzato da anovulazione e iperandrogenismo. Coinvolge il 5-10% della popolazione femminile in età riproduttiva e rappresenta una delle più comuni cause di infertilità nella donna. Frequentemente si assiste a una familiarità per tale sindrome.

Questa sindrome causa importanti effetti sulla salute della donna di tipo estetico, metabolico e riproduttivo. È caratterizzata dall’ingrossamento delle ovaie, dalla presenza di cisti ovariche multiple e da alterazioni endocrinologiche e metaboliche (iperandrogenismo, resistenza all’insulina e conseguente iperinsulinemia).

sintomi dell’ovaio policistico dipendono dalla situazione di anovulazione cronica, cioè un’assenza costante dell’ovulazione, associata a un aumento della produzione e della secrezione di ormoni androgeni in quantità variabile.

Sebbene con lentezza, l’organismo di una donna affetta da ovaio policistico comunque lavora e la sua funzionalità può essere incrementata. Di conseguenza, è fondamentale iniziare un percorso specifico multidisciplinare con un ginecologo e un nutrizionista.

Sei un operatore della salute?

Parliamo di ...
ULTIME NOTIZIE