Latte e derivati non fanno vivere di più

Sì al consumo (moderato) di latticini
tazza_caffè

I prodotti lattiero-caseari sono ampiamente consumati in tutto il mondo. Sono fonti importanti di proteine, vitamina D e calcio, ma diversi componenti di alimenti caseari come grassi saturi e colesterolo potrebbero avere effetti negativi sulla salute.

I ricercatori statunitensi hanno esaminato l’associazione del consumo totale di latte e derivati con la mortalità totale e specifica in tre grandi coorti, Nurses ‘Health Study (NHS), Nurses’ Health Study II (NHSII) e Health Professional Follow-up Study (HPFS). La dimensione totale del campione era di 217 755 persone (168 153 donne e 49 602 uomini senza malattie cardiovascolari o cancro al basale). Tutti e tre gli studi hanno somministrato questionari sulla salute ai partecipanti ogni due anni e hanno anche posto domande sulle loro abitudini alimentari. Nei 32 anni di follow-up si sono verificati 51 438 decessi, inclusi 12 143 decessi cardiovascolari e 15 120 decessi per cancro.

Rispetto al consumo di latte e latticini i risultati sono interessanti: il rapporto di rischio aggregato multivariato per la mortalità totale era di 0.98/1/1.02/1.07 tra categorie di consumi crescenti rispetto a chi aveva il consumo totale di prodotti lattiero-caseari più basso.

Per il consumo più elevato rispetto alla categoria più bassa, il rapporto di rischio era 1,02 per la mortalità cardiovascolare e 1,05 per la mortalità per cancro.

Analizzando i diversi tipi di prodotti lattiero-caseari, l’assunzione di latte intero è stata significativamente associata a maggior rischio di mortalità totale, mortalità cardiovascolare e mortalità per cancro.

Analizzando la sostituzione degli alimenti, il consumo di frutta a guscio, legumi o cereali integrali invece dei latticini era associato a una mortalità inferiore, mentre il consumo di carne rossa e trasformata anziché di latticini era associato a una mortalità più elevata.

Questi dati provenienti da grandi coorti non supportano un’associazione tra elevata quantità di consumo totale di latte e rischio di mortalità.

La mortalità per cancro leggermente più elevata era associata in modo non significativo al consumo di latte, ma questo risultato merita ulteriori indagini.

Bigliografia : Ding M, Li J, Qi L et Al.

mar 10 dicembre 2019
Condividi su :
VEDI ANCHE
ossa_obesitaOssa ben nutrite
Una dieta equilibrata che include minerali, proteine, frutta, verdura è importante per le ossa e la prevenzione delle fratture da fragilità.
mar 13 luglio 2021
donne_menop_dietaLatte e latticini: light o non light?
Per i prodotti lattiero-caseari, non è il contenuto di grassi a fare la differenza sugli effetti legati al rischio cardiovascolare.
lun 17 giugno 2013
Parliamo di ...
  • fabbisogni-nutrizionali-nell-adulto-sano
    Fabbisogni nutrizionali nell'adulto sano
    I fabbisogni nutrizionali nell’adulto sano sono definiti dai LARN; questi definiscono i livelli di sicurezza di assunzione di tutti i nutrienti ed ene...
  • proteine
    Proteine
    Le proteine sono composte da aminoacidi e la qualità proteica di un alimento dipende dalla digeribilità e dalla presenza di aminoacidi essenziali non ...
  • minerali
    Minerali
    I sali minerali sono elementi inorganici presenti nei tessuti con funzione specifica che si distinguono in macro, micro e oligoelementi.