Prendersi cura del prezioso microbiota

Una revisione narrativa
Microbiota_cura

Le malattie metaboliche sono legate al microbiota intestinale.

I probiotici, i prebiotici, i simbiotici e i postbiotici (PPSP) sono potenti regolatori del microbiota intestinale e potrebbero prevenire le malattie metaboliche. Pertanto, vale la pena discutere e chiarire gli effetti e i meccanismi della PPSP sulle malattie metaboliche che colpiscono il microbiota intestinale.

Meccanismo d’azione

In generale, l’integrazione con PPSP favorisce la gestione delle malattie metaboliche, in particolare l’obesità e il diabete mellito di tipo 2. I meccanismi sono principalmente la modulazione della composizione del microbiota intestinale, la regolazione dei metaboliti microbici intestinali e il miglioramento della funzione di barriera intestinale.

In dettaglio, l’integrazione regola i metaboliti microbici intestinali, come acetato, propionato, butirrato, isovalerato, acido lattico e palmitoiletanolamide, sopprimendo la produzione di LPS e TMAO, oltre a ridurre i pool di acidi biliari. Inoltre, il miglioramento della funzione di barriera intestinale svolge un ruolo importante nell’attenuazione delle malattie metaboliche, con la sovraregolazione delle espressioni di claudina 1, GLP1, IL-10, occludina 1 e ZO-1.

Questi meccanismi migliorano l’intero sistema metabolico prendendo di mira diverse vie di segnalazione chiave, come la sovraregolazione di Akt, AMPK, CPR1α, ERK, GPR43, NLCR3, NOD2, GLUT2/4, IRF4, p38 MAPK, PPARα, SIRT1, TLR2 e le vie mediate da TRAF6, mentre sottoregolano le vie correlate a ACE, NF-κB, NOD1, TLR4 e TNF-α.

Integrazione contro l’obesità

L’obesità è intimamente correlata al microbiota intestinale e i ceppi probiotici possiedono effetti benefici sull’attenuazione dell’obesità, come Lactobacillus pentosus GSSK2 e Lactobacillus plantarum GS26A.

Diversi studi hanno mostrato che gli effetti anti-obesità dei probiotici erano diversi tra i batteri liofilizzati e i batteri vivi, così come il ceppo singolo e il ceppo multiplo. I multiceppi vivi che coinvolgono Acetobacter, Bifidobacterium, Lactobacillus e Propionibacterium potrebbero migliorare in modo più efficace l’obesità, la resistenza all’insulina, la produzione di citochine pro-infiammatorie e il livello di adiponectina rispetto al ceppo singolo o al multiceppo liofilizzato.

Inoltre, diverse prove hanno mostrato che i prebiotici (come i polifenoli) potrebbero avere un impatto sulla progressione dell’obesità attraverso la regolazione del microbiota intestinale.

I simbiotici contenenti Bifidobacterium lactis, Lactobacillus rhammnosus e inulina arricchita di oligofruttosio potrebbero regolare più efficacemente il microambiente intestinale rispetto ai singoli componenti.

Integrazione nel diabete di tipo 2

I cibi fermentati come lo yogurt sono stati utili per i pazienti con diabete di tipo 2, specialmente quelli che erano refrattari alla terapia convenzionale. Tuttavia, gli effetti collaterali dello yogurt zuccherato hanno destato preoccupazione. Poiché il trattamento del diabete mellito di tipo 2 è spesso accompagnato dalla regolazione dei metaboliti batterici intestinali, i postbiotici potrebbero essere un agente terapeutico alternativo per probiotici, prebiotici e trapianto di microbiota fecale. Tuttavia, altri studi hanno implicato che il consumo di cibi simbiotici ha rivelato solo una mitigazione limitata nel diabete mellito, in particolare nel diabete mellito gestazionale.

In sintesi

Le malattie metaboliche sono strettamente associate alla disbiosi del microbiota intestinale. Il PPSP possiede effetti benefici sul controllo di malattie metaboliche come l’obesità e il diabete mellito di tipo 2.

In futuro, si dovrebbe prestare maggiore attenzione ad altre malattie metaboliche, come le malattie cardiovascolari e l’iperuricemia. 

Bigliografia : Hang-Yu Li, Dan-Dan Zhou, Ren-You Gan, Si-Yu Huang, Cai-Ning Zhao, Ao Shang, Xiao-Yu Xu, Hua-Bin Li

mar 5 ottobre 2021
Condividi su :
VEDI ANCHE
disbiosi e obesitàCurare la disbiosi per curare l’obesità
La supplementazione con i simbiotici modula il microbiota intestinale aumentando l'abbondanza di specie microbiche potenzialmente benefiche.
mar 9 marzo 2021
microbiota da migliorare nel diabeticoMicrobiota da migliorare nel diabete
Probiotici, prebiotici o simbiotici ed effetti metabolici negli individui con diabete: una revisione sistematica e una meta-analisi.
mer 21 ottobre 2020
Parliamo di ...
  • Mantenimento-del-microbiota
    Mantenimento del microbiota
    La dieta amido resistente consente il mantenimento del microbiota intestinale, esercitando un effetto benefico sulla flora batterica intestinale.
  • disbiosi-intestinale
    Disbiosi intestinale
    La disbiosi è un qualsiasi cambiamento dell’equilibrio della flora batterica intestinale che determina l’insorgenza di sindromi quali LGS o SIBO.
  • La nutraceutica
    La nutraceutica
    I nutraceutici sono alimenti o parte di alimenti che forniscono benefici alla salute, inclusa la prevenzione e il trattamento delle malattie.