La BIA nelle pole dancers

Un mix tra danza e sport che tiene in forma
pole_dance

La pole dance è un tipo di allenamento funzionale che prevede l’utilizzo di un palo verticale per eseguire esercizi e figure.
Una sessione di allenamento dura dai 60 ai 90 minuti e può essere suddivisa in tre parti: prima vengono eseguiti esercizi di riscaldamento e potenziamento; quindi si studiano le specifiche figure degli attrezzi, con difficoltà di esecuzione crescenti, mentre gli esercizi di cooldown chiudono la sessione.
La pole dance può essere considerata un esercizio di resistenza cardiorespiratoria di intensità moderata che, se praticato regolarmente, porta ad un aumento significativo della capacità aerobica, della resistenza, della flessibilità e della coordinazione motoria.

Sono disponibili pochi dati sulla composizione corporea dei ballerini di pole.
L’analisi dell’impedenza bioelettrica (BIA) è un metodo utilizzato per stimare la massa magra (FFM) e la massa grassa (FM), mentre le variabili BIA grezze, come il rapporto di impedenza (IR) e l’angolo di fase (PhA), sono indicatori della massa cellulare corporea (BCM) e del rapporto tra l’acqua corporea extracellulare e quella totale.

Lo studio

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Napoli ha valutato la composizione corporea dei ballerini di pole rispetto ai controlli, analizzando in particolare quelle variabili BIA grezze che sono considerate marcatori della composizione muscolare.

Allo studio hanno partecipato 40 ballerine e 59 controlli. La BIA è stata eseguita su tutto il corpo e sugli arti superiori e inferiori, separatamente, utilizzando un apparecchio multifrequenza a 5, 50, 100 e 250 kHz. 

Le ballerine di pole, nonostante avessero BMI simili ai controlli, hanno mostrato indici FFMI e BI più alti e un BF% più basso. Il PhA era maggiore e gli IR erano più bassi per tutto il corpo e gli arti superiori.

Considerando il livello di attività fisica, FFM, IR total body e PhA erano più alti nei professionisti rispetto ai non professionisti.

Le variabili BIA grezze differivano significativamente tra pole dancers e controlli, suggerendo un BCM più alto; inoltre, la pratica della pole dance era associata a una maggiore FFM e una minore FM.

Significato clinico

Le variabili BIA grezze, che possono essere considerate come marcatori della FFM o della composizione muscolare, differivano significativamente tra le ballerine e i controlli, suggerendo un BCM più alto, nonché un rapporto ECW/TBW più basso; inoltre, la pratica della pole dance è associata a FM e BF% più bassi.
Le differenze di PhA e IR possono suggerire modificazioni nelle caratteristiche elettriche del corpo che sembrano essere più marcate per gli arti superiori e negli atleti professionisti.

Bigliografia : Giada Ballarin, Luca Scalfi, Fabiana Monfrecola et al.

mar 15 febbraio 2022
Condividi su :
VEDI ANCHE
Meno carboidrati per cuori fortiChetogenica e sport di resistenza
Esiste il rischio di prestazioni compromesse per un esaurimento delle riserve di carboidrati con la chetogenica.
mar 5 maggio 2020
AcquaBIA: importanza della procedura
Chi effettua la misura con l’impedenza in multifrequenza può fidarsi della precisione delle misure di TBW e ECW
mar 24 ottobre 2017
Parliamo di ...
  • impedenziometria
    L'impedenziometria
    L’impedenziometria analizza la composizione corporea grazie alla rilevazione della resistenza opposta dal corpo al passaggio di una corrente elettrica...
  • Dieta nelle discipline sportive
    Modelli di diete per lo sport
    Lo svolgimento dell’attività sportiva deve essere supportato da un’alimentazione che soddisfi i fabbisogni di energia e nutrienti richiesti.
  • La composizione corporea
    La composizione corporea
    La composizione corporea è correlata allo stato nutrizionale e la sua valutazione è necessaria per progettare interventi dietetici efficaci.