BIA: importanza della procedura

Come ottimizzare l’esame

Per l’analisi della composizione corporea si possono impiegare più metodiche quali la densitometria a doppio raggio X (DXA), la risonanza magnetica nucleare (MRN), la diluizione isotopica (D2O), l’attivazione neutronica, (INNA), la pesata idrostatica (UWW), sino a giungere alle più semplici e meno invasive quali l’antropometria, l’impedenziometria e la pletismografia ad aria.

Queste ultime trovano applicazione elettiva nella ricerca epidemiologica e nella pratica ambulatoriale e ospedaliera.
L’interesse clinico è diretto principalmente alla misura dei tre principali compartimenti: FAT, FFM e TBW, in quanto la loro diversa distribuzione può influenzare la morbilità e la mortalità, e/o alterare l’efficacia dei farmaci, e/o limitare la capacità di resistenza dell’organismo allo stress, al freddo ed al digiuno.

Lo studio

Uno studio esteso ha affrontato la validità delle misure di bioimpedenza (BIA) e l’effetto della postura al momento dell’esame sull’omeostasi dei fluidi.

Utilizzando la BIA in multifrequenza, 53 persone sane (26 uomini e 27 donne) sono state “misurate” a ripetizione ( 6 volte in 15 minuti). La BIA in multifrequenza permette di definire il contenuto corporeo d’acqua differenziando il compartimento extracellulare e intracellulare.

Questo studio ha analizzato la precisione delle misurazioni dell’acqua corporea totale (TBW) e dell’acqua extracellulare (ECW) usando una la BIA multifrequenza in tre prove pre-test: in posizione supina, seduta e camminando, con particolare riferimento all’influenza dell’indice di massa corporea (BMI).

I ricercatori hanno osservato differenze significative di sesso nella TBW e tra postura supina e camminando (femmine) e da seduto (maschi).

Per  BMI< 24,9 kg/m2 erano presenti differenze significative di TBW sia per la posizione seduta che camminando rispetto alla supina e sono state osservate anche differenze significative di ECW rispetto alla posizione  seduta sia supina sia con la camminata. Non è stato rilevato alcun effetto significativo del sesso o del BMI (superiore a 25 kg/m2) sulle misure di ECW.

A prescindere dal sesso o dal BMI, la TBW e la precisione di ECW erano strettamente concordati nei tre protocolli.

Significato clinico

Chi effettua la misura con l’impedenza in multifrequenza può fidarsi della precisione delle misure di TBW e ECW , a patto di operare in condizioni di pre-test (supino, seduto o camminando) controllate  nei soggetti sani.

Bigliografia :

Fonti :

mar 24 ottobre 2017
VEDI ANCHE
Parliamo di …