BIA multifrequenza vs MRI in pazienti oncologici

Stima della massa senza grassi nei pazienti affetti da tumore del colon-retto trattati con la chemioterapia
I cambiamenti nella composizione del corpo nei pazienti affetti da tumore durante la chemioterapia sono associati a tossicità o mortalità correlate al trattamento. Pertanto, è importante individuare strumenti accessibili, relativamente poco costosi, portatili e affidabili per la valutazione della composizione corporea nei pazienti affetti da tumore durante il loro trattamento.

In uno studio osservazionale e prospettico si sono esaminate le relazioni tra la misura dalla coscia con MRI (SM) rispetto alla FFM con la BIA multifrequenza e allo spessore delle pliche in 18 pazienti in chemioterapia (10 maschi e 8 femmine) con età media (SD) 67 anni. La BIA ha sovrastimato FFM.

BIA e ST erano le migliori alternative alla MRI in quanto mostravano errori costanti e quindi correggibili.
 

Autori: Palle SS1Møllehave LT2Taheri-Kadkhoda Z3Johansen S3Larsen L3Hansen JW3Jensen NKG4Elingaard AO4Møller AH4Larsen K4Andersen JR
Fonte:. Clin Nutr ESPEN. 2016 Dec;16:8-15. doi: 10.1016/j.clnesp.2016.09.003.
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28531456

Scopri qui le soluzioni di DS Medica per la valutazione della composizione corporea

Bigliografia :

Fonti :

mar 11 luglio 2017
VEDI ANCHE
Parliamo di …