Prebiotici per tutti?

Uno studio su ratti sani
prebiotici-tutti

L’amido resistente (RS), una fibra prebiotica conosciuta per il suo ruolo nel controllo dell’obesità, è anche cruciale per la salute dell’intestino, poiché aiuta i batteri intestinali nella fermentazione e nella produzione di acidi grassi.

L’amido resistente è un carboidrato complesso costituito da polimeri di glucosio che è classificato in molti tipi, ma i più noti sono solo cinque:

  1. amidi fisicamente inaccessibili noti come RS1,
  2. amidi granulari con polimorfo B o C, che sono chiamati RS2,
  • amidi retrogradati chiamati RS3,
  1. amidi chimicamente modificati o commerciali sono RS4e
  2. complessi amilosio-lipidi chiamati RS5

Recentemente, un gruppo di ricercatori ha condotto uno studio per esaminare come diversi livelli di RS influenzano l’indice glicemico, lo stress ossidativo e l’assorbimento dei minerali nei ratti sani.

Lo studio

L’obiettivo principale dello studio era valutare gli effetti di vari livelli di RS sui parametri di salute citati sopra nei ratti Wistar femmine. Per fare ciò, i ratti sono stati divisi in quattro gruppi di nove animali ciascuno:

  1. Gruppo di controllo normale (NC): senza amido resistente.
  2. RS 0,20: 0,20 g/kg di peso corporeo.
  3. RS 0,30: 0,30 g/kg di peso corporeo.
  4. RS 0,40: 0,40 g/kg di peso corporeo.

Lo studio si è svolto in 40 giorni, con un periodo di adeguamento di 10 giorni e un periodo di osservazione di 30 giorni. Tutte le diete somministrate erano isocaloriche e isonitrogene.

Assunzione e Digeribilità della Sostanza Secca

I risultati hanno mostrato che l’assunzione di sostanza secca (DMI) era ridotta nei ratti alimentati con RS rispetto al gruppo di controllo durante le prime tre settimane, con una riduzione del 28% nella quarta e quinta settimana per il gruppo RS 0,40. Nonostante ciò, la digeribilità della sostanza secca (DM) è risultata significativamente aumentata in tutti i gruppi trattati con RS.

Peso Corporeo e Stress Ossidativo

I ratti alimentati con RS hanno mostrato una significativa perdita di peso, con il gruppo RS 0,40 che ha perso in media 19 grammi rispetto al gruppo di controllo. Inoltre, è stato osservato un aumento significativo dello stato ossidante totale (TOS) nei ratti trattati con RS. Tuttavia, la capacità antiossidante totale è aumentata, suggerendo che l’amido resistente potrebbe avere un effetto benefico nel combattere lo stress ossidativo.

Assorbimento dei Minerali

Un altro risultato importante dello studio è stato l’aumento dell’assorbimento dei minerali. I livelli di magnesio, calcio, ferro e zinco sono diminuiti nelle feci dei ratti trattati con RS, indicando un miglior assorbimento intestinale di questi minerali essenziali.

L’amido resistente ha dimostrato di avere numerosi benefici per la salute, tra cui miglioramenti nella sensibilità all’insulina e nell’assorbimento dei minerali, oltre a una significativa riduzione del peso corporeo e un aumento della capacità antiossidante. Tuttavia, gli effetti a lungo termine, specialmente con dosi elevate di RS (come il gruppo RS 0,40), richiedono ulteriori studi.

Significato clinico

Questi risultati suggeriscono che l’amido resistente potrebbe essere un componente prezioso nelle diete per migliorare la salute metabolica e ridurre il rischio di obesità. Sebbene questi risultati siano stati osservati nei ratti, potrebbero avere implicazioni importanti anche per gli esseri umani, specialmente per coloro che lottano con problemi di peso e disordini metabolici.

L’amido resistente, con i suoi effetti positivi sull’indice glicemico, lo stress ossidativo e l’assorbimento dei minerali, potrebbe diventare un elemento chiave nelle strategie nutrizionali future per migliorare la salute e il benessere generale.

 

Bigliografia : Mahr Un Nisa, Ladislaus Manaku Kasankala, Faima Atta Khan et al

mar 2 luglio 2024
Condividi su :
VEDI ANCHE
disbiosi e obesitàCurare la disbiosi per curare l’obesità
La supplementazione con i simbiotici modula il microbiota intestinale aumentando l'abbondanza di specie microbiche potenzialmente benefiche.
mar 9 marzo 2021
diete-esclusioneFOS contro l’infiammazione dell’intestino
Uno studio sui topolini
mar 4 luglio 2017
Parliamo di ...