Obesità osteosarcopenica: una dimensione emergente dell’invecchiamento

Rallentare l’invecchiamento si può!
dieta-antiaging

Recentemente stanno emergendo delle condizioni relative alla composizione corporea e all’invecchiamento, come l’obesità osteopenica, l’obesità sarcopenica, e l’obesità osteosarcopenica (triade di tessuti compromessi: muscoli, ossa e tessuto adiposo), che stanno cominciando ad ottenere un riconoscimento da parte della comunità scientifica. Tuttavia per tutte queste condizioni c’è ancora una mancanza di criteri diagnostici definitivi, nonostante l’invecchiamento della popolazione sia un fenomeno ormai prevalente in molti Paesi.

L’impatto a lungo termine delle combinazioni tra osteoporosi, sarcopenia, e obesità negli adulti più anziani è ancora poco esplorato. Di fatto molte di queste condizioni possono quindi non essere diagnosticate in tempo utile per rallentarne la progressione. In proposito negli Stati Uniti è stato condotto uno studio pubblicato da  Current Gerontology and Geriatrics Research allo scopo di creare dei criteri diagnostici per l’obesità osteosarcopenica nelle donne anziane.

Lo studio

I criteri diagnostici proposti si basano su due tipi di valutazioni: fisica, tramite le misurazioni della composizione corporea, e funzionale, attraverso le misure delle performance fisiche. Va ricordato che misurazioni della composizione corporea, come T-score della densità minerale ossea, la massa magra appendicolare per la sarcopenia e la percentuale di grasso corporeo sono tutte misure ottenibili con la Densitometria ossea con tecnica di assorbimento a raggi x (DEXA).

Per quanto riguarda i test delle prestazioni fisiche i ricercatori riportano come efficienti e ottenibili con attrezzature minimali: il test della forza dell’impugnatura (handgrip test), la posizione statica su una gamba, il test di velocità a piedi e il chair-sit-to stand test (che misura la forza delle gambe nell’anziano). Tramite queste misure si potrebbe quindi ottenere un punteggio indicativo del declino funzionale negli anziani.

Significato clinico

Per la diagnosi di obesità osteosarcopenica e le altre condizioni relative alla perdita di massa ossea e di massa muscolare in combinazione con l’obesità, secondo gli autori, una combinazione di diverse misure può migliorare il processo di valutazione.
Ovviamente disponendo degli strumenti necessari le misure antropometriche e impedenziometriche (BIA) della composizione corporea sono di valido supporto.

Bigliografia :
Fonti :

mar 28 marzo 2017
VEDI ANCHE
Obesità sarcopenica: prevenzione e trattamentoObesità sarcopenica: prevenzione e trattamento
Dalla ricerca in letteratura è emerso che l'allenamento di resistenza (RT) sembra efficace nella prevenzione di tutte le componenti della SO nelle don...
mar 18 giugno 2019
sarcopenia con la BIAObesità sarcopenica: lo screening con la BIA
Screening precoce dell’osteosarcopenia nei pazienti obesi grazie alla definizione di cut-off per ridurre il rischio di compromissione funzionale avanz...
mar 20 aprile 2021
Parliamo di ...
  • sarcopenia
    Sarcopenia
    La sarcopenia è una condizione clinica caratterizzata dalla riduzione marcata della massa muscolare degli arti. La popolazione anziana risulta maggior...