La dieta della nutrice arriva al bebè

Microbiota del lattante e dieta materna
La dieta della nutrice arriva al bebè

Lo dice la scienza, ma le nonne lo sapevano da sempre: la dieta materna durante la gravidanza è associata alla composizione batterica intestinale del bambino. Tuttavia, non si sa se la dieta materna anche durante l’allattamento influisca sul microbioma intestinale del neonato allattato esclusivamente al seno.

Lo studio

Un folto gruppo di ricercatori australiani ha osservato la composizione e le funzioni del microbiota intestinale di lattanti esclusivi al seno la cui mamma è stata messa a dieta ipolipidica e ipoglucidica.

I ricercatori hanno raccolto campioni di feci da quattro femmine e sei maschi (n  = 10 neonati) immediatamente prima e dopo l’intervento dietetico sulla madre.

La dieta di base materna (donne sane, di età compresa tra 22 e 37 anni) è stata valutata utilizzando il richiamo dietetico nelle 24 ore.

Durante l’intervento dietetico di 2 settimane, alle madri sono stati forniti i pasti e la loro assunzione dietetica è stata calcolata utilizzando il software di terapia alimentare.  Per caratterizzare la composizione e la funzione del microbioma intestinale del neonato è stato utilizzato il sequenziamento metagenomico delle feci.

In tutte le partecipanti tranne una, l’assunzione di grassi e zuccheri materni durante l’intervento era significativamente inferiore rispetto al basale (compliance alla dieta).

La capacità funzionale del microbioma intestinale del neonato è stata significativamente alterata dall’intervento, con un aumento dei livelli di geni associati a 28 vie metaboliche batteriche coinvolte nella biosintesi di vitamine, aminoacidi, carboidrati e acidi grassi e lipidi.

Sebbene l’intervento dietetico non abbia influenzato la composizione batterica del microbioma intestinale del neonato, la differenza relativa nell’assunzione di fibre materna è stata positivamente associata a una maggiore abbondanza di geni coinvolti nella biosintesi dei composti di accumulo come la cianoficina.

La differenza relativa nell’assunzione materna di proteine era associata negativamente a Veillonella parvula, mentre era associata positivamente a Klebsiella michiganensis.

La differenza relativa nell’assunzione di zucchero era positivamente associata a Lactobacillus paracasei.

La differenza relativa nell’assunzione materna di grassi era positivamente associata ai geni coinvolti nella biosintesi dei composti di accumulo, degli acidi grassi e dei lipidi e dei composti metabolici regolatori.

Significato clinico

Questo studio pilota dimostra che un intervento dietetico materno a breve termine durante l’allattamento può alterare significativamente il potenziale funzionale, ma non la tassonomia batterica, del microbioma intestinale del neonato allattato al seno.

Sebbene la dieta complessiva in sé non sia stata in grado di modificare la composizione del microbioma intestinale del neonato, i cambiamenti nell’assunzione di proteine e zuccheri materni durante l’allattamento sono stati correlati con i cambiamenti nelle abbondanze relative di alcune specie batteriche.


Bigliografia : Azhar S. Sindi, Lisa F. Stinson, Soo Sum Lean et al.

mar 4 ottobre 2022
Condividi su :
VEDI ANCHE
cambia microbiotaMicrobiota che cambia
Il tipo di dieta e il sesso influenzano i cambiamenti legati alla perdita di peso nella composizione del microbiota intestinale e nel profilo funziona...
mar 23 febbraio 2021
Donne di cuoreDonne di cuore
Screening periodici possono identificare i fattori di rischio e prevenire le malattie cardiovascolari come ictus e ipertensione nelle donne.
mar 27 settembre 2022
Parliamo di ...
  • Alimentazione in allattamento
    Alimentazione nell’allattamento
    Il fabbisogno nutrizionale della nutrice cambia in funzione del contenuto energetico del latte materno e dell’energia necessaria alla sintesi.
  • Alimentazione in gravidanza
    Alimentazione in gravidanza
    L’alimentazione in gravidanza è importante per la salute della madre e per l’esito positivo della gravidanza. La dieta deve essere varia ed equilibrat...
  • Mantenimento-del-microbiota
    Mantenimento del microbiota
    La dieta amido resistente consente il mantenimento del microbiota intestinale, esercitando un effetto benefico sulla flora batterica intestinale.