La BIA può dire molto

Una revisione sistematica
sarcopenia con la BIA

La sclerosi sistemica (SSc) è una malattia autoimmune caratterizzata da disfunzione endoteliale con fibrosi della pelle e degli organi interni. L’integrità della cellula endoteliale è importante per la sua funzione fisiologica come la produzione di fattori angiogenetici.
Un gruppo di ricercatori de La Sapienza di Roma ha condotto uno studio per valutare se l’angolo di fase (PhA) è alterato nei pazienti con sclerosi sistemica (SSc) e se i suoi valori sono correlati al fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) e al danno microvascolare digitale.

Lo studio

Hanno arruolato i pazienti con SSc e controlli sani abbinati e li hanno sottoposti a determinazione VEGF e bioimpedentiometria (BIA). Valutazione clinica, indice di attività della malattia (DAI), scala di gravità della malattia e videocapillaroscopia periungueale (NCV) sono stati eseguiti in pazienti con SSc.

In tutto hanno studiato cinquantacinque pazienti (di cui 46 donne) con un’età media di 53,2 ± 13,7 anni. Il valore medio di VEGF era significativamente più alto nei pazienti con SSc rispetto ai controlli sani (240,3 ± 149,5 contro 139 ± 87,5; P = 0,035).
Il valore medio di PhA era significativamente inferiore nel gruppo dei paziente rispetto ai controlli sani (4,51 ± 0,87 contro 5,22 ± 0,55; P <0,0001).
I ricercatori hanno rilevato una significativa correlazione positiva tra VEGF e PhA (P = 0,009, coefficiente beta = 1,48) nei pazienti con SSc. È stata trovata una correlazione negativa tra VEGF e DAI (P = 0,048, coefficiente β = 0,48).
Il valore mediano del PhA, poi, era significativamente inferiore nei pazienti con SSc avanzata e inferiore nei pazienti con ulcere digitali rispetto a quelli senza. Questi dati sono stati confermati in pazienti sia di sesso femminile che maschile.

Ecco che la valutazione di VEGF con PhA, NVC e DU potrebbe essere utile per stimare il danno cellulare e microvascolare nei pazienti con SSc.

Bigliografia : Antonietta Gigante, Maria Ludovica Gasperini, Edoardo Rosato et Al.

mar 31 marzo 2020
Condividi su :
VEDI ANCHE
La capillaroscopia e il futuroLa capillaroscopia e il futuro
La capillaroscopia ungueale potrebbe essere un promettente biomarcatore nella SSc, con importanti implicazioni cliniche per la sua gestione.
mar 28 giugno 2022
Microbiota_artrite_reumatoideMani fredde che cambiano colore
Le mani fredde potrebbero essere un sintomo del fenomeno di Raynaud, segno premonitore di patologie reumatiche, tra cui la sclerosi sistemica.
mar 4 febbraio 2020
Parliamo di ...
  • banner_suite_1200x800
    Protocollo diagnostico-terapeutico Dietosystem
    Dietosystem, divisione nutrizione di DS Medica, dal 1979 si occupa di sviluppare protocolli di diagnostica e di terapia per l’attività dei nutrizionis...
  • artrosi-e-artrite-2
    Artrosi e artrite
    L’artrosi e l’artrite sono due patologie delle articolazioni, la prima degenerativa mentre la seconda infiammatoria autoimmune.
  • Iperuricemia e gotta
    Iperuricemia e gotta
    La gotta è una malattia caratterizzata da infiammazione delle articolazioni per il deposito di cristalli di acido urico.