La BIA predice l’ipertensione gestazionale

Uno studio clinico
La BIA predice l’ipertensione gestazionale

L’obesità è un fattore di rischio per lo sviluppo dell’ipertensione gestazionale, con importanti conseguenze sia per la madre che per il feto.

Lo studio

Si tratta di uno studio osservazionale prospettico che mira a proporre un modello predittivo precoce dei disturbi ipertensivi in gravidanza tra le donne obese, attraverso l’analisi dell’impedenza bioelettrica (BIA) al primo trimestre, consentendo così il riconoscimento precoce delle donne obese che sono a rischio di sviluppare ipertensione gestazionale, in al fine di indirizzare gli interventi preventivi.
Nello studio sono state incluse donne obese (BMI ≥ 30 kg/m2) tra la 9a e la 12a settimana di gravidanza. I criteri di esclusione erano malattie croniche, come diabete mellito di tipo 2, ipertensione e altre condizioni mediche preesistenti. Le donne idonee sono state seguite a 20, 28 e 36 settimane di gestazione misurando la pressione sanguigna, il peso e la composizione corporea con l’uso del BIA.

La diagnosi di ipertensione gestazionale è stata posta dopo la 20a settimana di gestazione. Sono stati quindi registrati gli esiti di gravidanza e perinatali.
Delle 479 donne incluse nello studio, 85 (17,7%) hanno sviluppato ipertensione gestazionale; le restanti 394 (82,3%) sono risultati normotese.
Un più alto tasso di donne nullipare è stato riscontrato nel gruppo iperteso (50,6% contro 37,6%, p = 0,02), insieme a un più alto tasso di induzione del travaglio (55,3% contro 40,9%, p = 0,02) e di neonati piccoli per l’età gestazionale (SGA) (12,9% contro 6,9%, p = 0,03).
Sono emerse differenze significative nella composizione corporea tra i due gruppi già dal primo trimestre; infatti, le donne che hanno sviluppato ipertensione gestazionale hanno mostrato valori elevati di massa corporea totale, FM, FFM, TBW (p < 0,02), e di FM, FFM della gamba (p < 0,006).

Significato clinico

La BIA è uno strumento rapido, facile, non invasivo ed economico per valutare la composizione corporea delle donne obese in gravidanza. Rappresenta un promettente predittore di disturbi ipertensivi in gravidanza, consentendo così un’identificazione precoce dei pazienti a rischio di sviluppare ipertensione gestazionale ed aprendo una finestra di opportunità per un monitoraggio rigoroso e un intervento preventivo mirato.

Bigliografia : D Menichini, E Spelta, E Rossi et al.

mar 5 luglio 2022
Condividi su :
VEDI ANCHE
gravidanza BIAComposizione corporea e gravidanza
La valutazione della composizione corporea in gravidanza attraverso l’impedenza segmentale è vantaggiosa, in particolare nella tarda gravidanza.
mar 14 settembre 2021
piccoli obesi da crescere beneObesi da bimbi, la metà di loro lo sarà da adulto
Educare a una corretta alimentazione fin dall'infanzia permette di prevenire l'obesità infantile e in età adulta.
mar 7 luglio 2020
Parliamo di ...
  • la-composizione-corporea
    La composizione corporea
    La composizione corporea è correlata allo stato nutrizionale e la sua valutazione è necessaria per progettare interventi dietetici efficaci.
  • sovrappeso-e-obesità-nell-adulto
    Sovrappeso e obesità nell’adulto
    Sovrappeso e obesità sono condizioni patologiche multifattoriali; richiedono interventi di prevenzione e trattamento precoce.
  • gravidanza
    Gravidanza
    L’alimentazione in gravidanza è importante per la salute della madre e per l’esito positivo della gravidanza. La dieta deve essere varia ed equilibrat...