Falsi magri

BIA svela il rischio cardiovascolare più del BMI
Il peso e il ferro

L’obesità con peso nella norma (NWO) è associata a disfunzione cardiometabolica. NWO è una condizione in cui le persone che hanno un peso corporeo e un BMI normale, ma un’alta percentuale di grasso corporeo sono a maggior rischio di sviluppare malattie quali quelle cardiovascolari (CVD), malattie respiratorie croniche, disturbi metabolici e alcuni tipi di neoplasie maligne.

Nella popolazione americana, si stima che siano circa 30 milioni le persone con NWO. Precedenti studi hanno riportato associazioni tra NWO e disturbi metabolici e gli individui di età > 20 anni con NWO avevano quattro volte più probabilità di sviluppare la sindrome metabolica rispetto a quelli con BMI normale e percentuale di grasso corporeo sano.

Nelle donne svizzere di origine caucasica di età compresa tra 35 e 75 anni, quelle con NWO presentavano un rischio cardiometabolico più elevato e una maggiore prevalenza di circonferenza della vita alta (WC), trigliceridi elevati, colesterolo LDL alto e iperglicemia, ma prevalenza di ipertensione simile rispetto alle donne magre. Altri studi hanno riportato associazioni tra NWO e sviluppo di dislipidemia, insulino-resistenza e variazioni della pressione sanguigna, nonché effetti pro-ossidativi e esacerbazione dello stato proinfiammatorio cronico di basso grado negli adulti di mezza età.

È interessante notare che uno studio longitudinale di 7 anni ha concluso che i bambini e gli adolescenti con NWO hanno un aumentato rischio di morbilità cardiometabolica in età adulta. Considerando che la composizione corporea non viene valutata abitualmente nelle cure ambulatoriali, è importante caratterizzare la sindrome NWO e identificare i rischi per la salute associati a questa condizione.

Lo studio

È stato recentemente condotto uno studio trasversale su 1354 soggetti (61% donne) in Colombia, di età compresa tra 18 e 30 anni. I ricercatori hanno raccolto i dati antropometrici, tra cui l’indice di massa corporea (BMI) e la circonferenza della vita (WC), e è stata misurata la percentuale di massa grassa attraverso l’analisi dell’impedenza bioelettrica (BIA). L’idoneità muscolare è stata determinata utilizzando un test di resistenza dell’impugnatura e una forza di presa normalizzata (NGS = impugnatura (kg) / massa corporea (kg)). NWO è stato definito dalla combinazione dell’eccesso di massa grassa % BF (oltre il 25,5% per gli uomini e il 38,9% per le donne) e un BMI <25 kg / m2.
La prevalenza complessiva di NWO era del 29,1%!
I soggetti con NWO hanno un aumentato rischio di rischio cardiometabolico rispetto al gruppo magro di peso normale (OR = 3,10). Inoltre, NWO era associato ad un aumentato rischio di presentare basse HDL (OR = 2.34), alta obesità addominale (OR = 7,27) e bassa NGS (OR = 3,30), p <0,001.

Significato clinico

Lo screening per l’adiposità nei soggetti con un BMI normale potrebbe aiutare a identificare i giovani adulti ad alto rischio di anomalie cardiometaboliche.

Bigliografia : María Correa-Rodríguez, Katherine González-Ruíz, David Rincón-Pabón et Al.

lun 27 aprile 2020
Condividi su :
VEDI ANCHE
AcquaBIA: importanza della procedura
Chi effettua la misura con l’impedenza in multifrequenza può fidarsi della precisione delle misure di TBW e ECW
mar 24 ottobre 2017
dieta per grandi obesiBIA predice i risultati della dieta
Insieme ai test di esercizio cardiopolmonare
mar 21 maggio 2019
Parliamo di ...