BIA predice i risultati della dieta

Insieme ai test di esercizio cardiopolmonare
dieta per grandi obesi

Si possono predire i risultati del trattamento dell’obesità? Secondo uno studio recente, sì, attraverso l’impedenza bioelettrica (BIA) e il test di esercizio cardiopolmonare (CPET).

Lo studio

I ricercatori hanno confrontato i risultati di BIA e CPET in individui obesi e magri, valutandone i cambiamenti durante il trattamento dell’obesità e identificando i parametri che prevedono il risultato del trattamento.

Hanno arruolato 200 pazienti obesi, di cui 45 sottoposti a un trattamento di modifica dello stile di vita e 32 individui magri (controlli). Le modifiche dello stile di vita includevano la dieta, la riabilitazione, l’educazione e la terapia comportamentale. La terapia alimentare era basata sulla composizione corporea valutata dalla BIA e sul metabolismo dei grassi valutato da CPET. L’intensità dell’esercizio nel programma di riabilitazione era basata su CPET, principalmente con il picco di assorbimento dell’ossigeno (VO2peak), il metabolismo dei grassi (FAT) e la frequenza cardiaca del grasso (FAT HR). La durata del protocollo era di 12 settimane.

I pazienti obesi erano diversi da quelli magri per quanto riguarda il VO2peak (P <0,0001), l’assorbimento di ossigeno alla soglia anaerobica (P <0,0002), il rapporto di scambio respiratorio (P <0,014), l’assorbimento di ossigeno alla pendenza della velocità di lavoro (P <0,0004), FAT (P <0,001), FAT HR (P <0,0008), frequenza cardiaca anaerobica di soglia (P <0,0003), nonché massa grassa (P = 0,01), massa magra (P = 0,007), tasso metabolico a riposo (RMR) ) (P = 0,007), acqua corporea totale (P = 0,01) e acqua extracellulare (P = 0,004). Il trattamento ha comportato un aumento di RMR (P <0,02) e VO2peak (P <0,002), nonché ridotto il tessuto adiposo (P <0,006) e la frequenza cardiaca a riposo (P <0,017).

Il modello di predizione basato su FAT HR, frequenza cardiaca a riposo e FAT ha permesso di prevedere i risultati del trattamento nel 92% dei pazienti.

Significato clinico

I pazienti obesi presentavano FAT patologico e ridotta tolleranza all’esercizio. Le modifiche apportate a BIA e CPET dimostrano l’impatto metabolico del trattamento di modificazione dello stile di vita.

Leggi l’articolo originale in full text

Terapia alimentare Dietosystem.

La modalità operativa prevede la massima interazione: il professionista può intervenire, consultando e modificando la dieta proposta dal software secondo il proprio intento. La Terapia Alimentare condivide i dati rilevati dai moduli specialistici della diagnostica di stato nutrizionale, quali l’anamnesi alimentare, i parametri antropometrici e impedenziometrici, i parametri metabolici e di comportamento alimentare, l’anamnesi personale e familiare e gli esami ematochimici.

Lo scopo è quello di conseguire una terapia dietetica basata sulla diagnostica globale, ma anche finalizzata al potenziamento delle terapie coadiuvanti, quali la farmacoterapia, l’esercizio fisico e i trattamenti estetici.

Contattaci per saperne di più

Anche in versione ON DEMAND! Paghi solo le prestazioni che usi. Interessante, vero?

Bigliografia :
Fonti :

mar 21 maggio 2019
VEDI ANCHE
cambiamenti in menopausaBIA in multifrequenza e sarcopenia
Un indicatore importante!
ven 5 giugno 2020
prevenzione-cardiovascolare-800x461Attività fisica: può cambiare il metabolismo basale?
Definito come “adattamento metabolico”, la riduzione della spesa energetica associata alla pratica regolare dell’attività fisica può rappresentare un ...
lun 19 maggio 2014
Parliamo di ...
  • impedenziometria
    L'impedenziometria
    L’impedenziometria analizza la composizione corporea grazie alla rilevazione della resistenza opposta dal corpo al passaggio di una corrente elettrica...
  • La composizione corporea
    La composizione corporea
    La composizione corporea è correlata allo stato nutrizionale e la sua valutazione è necessaria per progettare interventi dietetici efficaci.