Alimenti anti stress

Contro lo stress ossidativo, vince la mediterranea
Chetogenica migliora la qualità della vita nei pazienti oncologici

La dieta mediterranea ha dimostrato di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari (CVD).
L’effetto di una dieta mediterranea tradizionale sull’ossidazione delle lipoproteine ha mostrato che nel gruppo di intervento (dieta mediterranea + olio di oliva vergine) si è registrata una significativa riduzione dello stress ossidativo rispetto al gruppo a dieta con un basso tenore di grassi.
Al contrario, l’aumento dello stress ossidativo che causa l’infiammazione è un meccanismo d’azione che unifica la predisposizione all’aterosclerosi, alla carcinogenesi e all’osteoporosi.

In una revisione recente sono stati esplorati gli effetti degli antiossidanti e degli agenti antinfiammatori sul cancro e sulla malattia cardiovascolare e sui meccanismi di intervento per l’inibizione della proliferazione, dell’infiammazione, dell’invasione, della metastasi e dell’attivazione dell’apoptosi.
I dettagli: gli organismi hanno bisogno di antiossidanti per sopravvivere. I prodotti naturali per la conservazione sono preferibili ai composti sintetici a causa della loro minore volatilità e stabilità e in generale per il potenziale antiossidante più alto.
Da un lato ci sono sostanze ossidanti quali radicali liberi e specie reattive dell’ossigeno e dall’altra  gli antiossidanti flavonoidi con strutture 2- o 3-fenilchromano quali quercetina, kaempferolo, myricetina, apigenina e luteolina, costituenti di frutta, verdura, tè e vino, che possono ridurre la malattia coronarica e il cancro. L’effetto protettivo dei flavonoidi sul danneggiamento del DNA causato dai radicali idrossilici attraverso la chelazione è un meccanismo importante.
Anche i carotenoidi hanno proprietà antiossidanti. I carotenodi sono pigmenti naturali e sono stati studiati in relazione al rischio di cancro al seno, riscontrando un’associazione inversa con le loro concentrazioni plasmatiche: livelli più elevati significano un rischio minore.

L’effetto della riduzione dello stress ossidativo sostenuto che altrimenti porterebbe all’infiammazione e da lì eventualmente a cancro e la malattia cardiovascolare è descritto per spezie ed erbe, utilizzando la curcumina come esempio di un intervento basato sull’attivazione di fattori di trascrizione e suggeriscono che lo stress ossidativo, l’infiammazione cronica e il cancro sono strettamente connessi.

 

Bigliografia :
Fonti :

mar 10 ottobre 2017
VEDI ANCHE
depressione_alzheimerAttività antiossidante della dieta chetogenica
Nuove prospettive per la neuroprotezione nella malattia di Alzheimer
mar 22 maggio 2018
diete-vegetarianeAntiossidanti fanno buon sangue
Più la dieta ha livelli alti di antiossidanti, meno il sangue ha profilo aterogeno
mer 20 gennaio 2016
Parliamo di ...