Proteine, loro sì che sono buone

Insieme al movimento, danno forza muscolare
Proteine vegetali vs animali

L’invecchiamento è accompagnato da un declino progressivo e accentuato della forza muscolare e della massa muscolare scheletrica, che compromettono la salute e l’autonomia funzionale. Sia l’allenamento di resistenza (RT) che la dieta sono strategie che possono contribuire al miglioramento della salute degli anziani.

Cosa succede aumentando l’assunzione abituale di proteine nelle donne post-menopausa sedentarie? Come cambia la forza muscolare e la composizione corporea?

Risponde un gruppo di ricercatori brasiliani (che non scherzano con il consumo di carne!) che ha arruolato 70 donne anziane e le ha messe ad allenarsi in sport di resistenza.

La composizione corporea, la forza muscolare e l‘apporto dietetico (richiamo dietetico 24 h) sono stati indagati prima e dopo l’intervento. Per verificare i diversi effetti dell’intervento in base all’apporto proteico dei partecipanti, il campione è stato separato in terzili in base all’apporto proteico: assunzione di proteine ​​basse, moderate e alte. Il tempo di resistenza è la misura della forma fisica.

In pratica, le donne che assumevano più proteine resistevano di più, avevano più massa muscolare scheletrica, più massa magra sia all’arto inferiore che superiore e più forza totale.

I ricercatori concludono quindi che l’assunzione di> 1,0 g / kg / die di proteine ​​promuove guadagni nella massa muscolare scheletrica e nella forza muscolare dopo RT in donne anziane non allenate.

DS Medica, da oltre 40 anni si impegna per fornire ai nutrizionisti soluzioni sempre più efficaci per la lotta all’obesità.
Tramite la divisione nutrizione Dietosystem, mette a vostra disposizione tutta l’esperienza e l’innovazione nella Suite Nutrizionale, il software completo per la gestione del paziente obeso.

Per un trattamento “d’urto” del sovrappeso, DS Medica propone Proteonorm, l’integratore a base di proteine del siero di latte di altissima qualità, equilibrate secondo le percentuali fisiologiche aminoacidiche e arricchite da Inosito­lo, Potassio, L-Citrullina, L-Ornitina, L-Carnitina, L-Cistina, Magnesio e Niacina.

Proteonorm è venduto in esclusiva ai nutrizionisti e ai loro pazienti su ricetta del nutrizionista.

Proteonorm, nell’ambito del protocollo Dieta Combinata, aiuta a perdere peso e migliora la compliance dei pazienti. Risolve l’urgenza della perdita ponderale e permette di accompagnare il paziente ad abitudini equilibrate per il mantenimento dei risultati raggiunti.
E per completare l’offerta low-charb, DS Medica mette a disposizione una linea di snack dolci e salati per la soddisfazione del palato nei pazienti a dieta, senza apporto di carboidrati.

Bigliografia : Nabuco HC, Tomeleri CM, Junior PS, Fernandes RR, Cavalcante EF, Nunes JP, Cunha PF, Dos Santos L, Cyrino ES

Fonti : Nutr Health. 2019 Mar 26:260106019838365. doi: 10.1177/0260106019838365.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30909813

mar 2 aprile 2019
Condividi su :
VEDI ANCHE

nutre_osteoporosiDi cosa (non) si nutre l’osteoporosi

La base della prevenzione dell’osteoporosi è una sana alimentazione ricca in micronutrienti, polifenoli, flavonoidi e attività fisica.
mar 26 aprile 2022
Microbiota e AlzheimerLactobacillus plantarum e neuromodulazione

La somministrazione di probiotici può migliorare la disbiosi intestinale, lo stress ossidativo, le risposte cognitive.

mar 21 gennaio 2020

Parliamo di …
  • Fabbisogno in età senile
    Fabbisogni nell’età senile

    Gli anziani sono a forte rischio di malnutrizione; è importante valutare lo stato nutrizionale e seguire un’alimentazione che prevenga le carenze.
  • I consumi energetici

    Tutti i processi metabolici che si svolgono nell’organismo umano si trasformano o meno in lavoro meccanico e nella produzione di calore.
  • mondo donna
    Mondo donna

    Uomini e donne hanno caratteristiche biologiche e fisiologiche differenti, che portano a una differenza di genere di cui la scienza della nutrizione d…