Obesità: la dieta è il problema o la soluzione?

Appello!
Obesità: la dieta è il problema o la soluzione?

Le diete ipocaloriche sono i trattamenti per la soluzione dell’obesità più utilizzati al mondo.
Sebbene tali strategie siano basate sulla prima legge della termodinamica, la pratica clinica nella vita reale dimostra che le perdite di peso osservate sono divergenti da quelle teoricamente previste.
La scarsa aderenza alle raccomandazioni è una delle cause principali della limitata efficacia della dieta.

Molti fattori aggiuntivi possono essere coinvolti negli ostacoli alla perdita di peso.

Secondo la seconda legge della termodinamica, qualsiasi restrizione nell’apporto energetico con la dieta si traduce in un risparmio energetico con una diminuzione del metabolismo basale e una concomitante perdita di massa magra. Questo adattamento energetico “parsimonioso” si associa ad una progressiva riduzione della differenza tra i livelli di assunzione e spesa energetica, determinando così una drastica riduzione dei tassi di dimagrimento nel medio e lungo termine, indipendentemente dal rapporto carboidrati / grassi nella dieta.
Questa perdita di efficacia è aggravata dal cattivo adattamento della produzione e dell’azione degli ormoni anti-obesità come la leptina.

Negli ultimi decenni, la scoperta di cambiamenti nel microbiota intestinale delle persone obese denominati “disbiosi obesa” ha sollevato la questione se queste alterazioni possano partecipare alla resistenza alla dieta.
In combinazione con le barriere comportamentali e psicologiche alle diete ipocaloriche, esiste un ampio spettro fisiologico di prove che indica che la perdita di peso è una sfida difficile.

Di conseguenza, la risposta sarebbe principalmente di prevenire lo sviluppo dell’obesità e, nel peggiore dei casi, evitare la sua nefasta progressione da fasi metabolicamente sane a fasi malsane.

Bigliografia : Louis Monnier, Jean-Louis Schlienger, Claude Colette, Fabrice Bonnet

lun 12 ottobre 2020
Condividi su :
VEDI ANCHE
esami-di-laboratorio-800x461Grelina influenza omeostasi glucosio, ma non obesità
Sia grelina che leptina agiscono sui centri cerebrali della nutrizione per la regolazione del bilancio energetico
mer 24 maggio 2006
E poi, dopo la dieta?
Dopo aver perso peso con una dieta, come cambiano le preferenze alimentari e gli ormoni che regolano sazietà e appetito?
mer 9 dicembre 2020
Parliamo di ...
  • Mantenimento-del-microbiota
    Mantenimento del microbiota
    La dieta amido resistente consente il mantenimento del microbiota intestinale, esercitando un effetto benefico sulla flora batterica intestinale.
  • Valutazione dello stato nutrizionale
    Valutazione dello stato nutrizionale
    Lo stato di nutrizione di un soggetto è definitivo da composizione corporea, bilancio energetico e funzionalità corporea.
  • BMR
    Il metabolismo basale
    Il metabolismo basale rappresenta la quantità di energia necessaria per mantenere i processi fisiologici in condizioni di riposo e digiuno.