MMG: una forza attiva per contrastare il sovrappeso

Preziosi sul territorio

Lo conferma una recente meta analisi della letteratura scientifica condotta dai ricercatori della University of Kentucky College of Medicine. Gli autori hanno misurato l’impatto delle visite non specialistiche sulle risposte del paziente dimostrando un effetto decisamente positivo sul percorso terapeutico.

Per fare questo i ricercatori hanno radunato un totale di 12 studi che rispettavano alcuni criteri di selezione per poi sottoporli ad un’analisi statistica. La maggior parte degli studi confermava un tipo di risposta positiva del paziente alle indicazioni fornite dal medico generico. Molto frequentemente le indicazioni del medico di medicina generale si traducevano in cambiamenti comportamentali da parte del paziente, prevalentemente relativi all’alimentazione e all’attività fisica.

Per prevenire e contrastare sovrappeso e obesità non sarebbero richiesti esclusivamente interventi specialistici, ma la consulenza di un medico generale può rivelarsi altrettanto efficace, almeno per intraprendere un percorso terapeutico comportamentale.

Bigliografia :
Fonti :

gio 10 gennaio 2013
VEDI ANCHE
BMIBMI da solo non basta
L’indice di massa corporeo non è un parametro attendibile su cui basare la diagnosi dell’obesità.
ven 20 aprile 2012
calcolo FATAntidepressivi e obesità
I farmaci psicotropi, in particolare gli antidepressivi e gli antipsicotici, sono associati a più alti tassi di obesità.
mer 10 marzo 2010
Parliamo di ...