La dieta che elimina il diabete

Un caso clinico
La dieta che elimina il diabete

Esiste una stretta associazione tra obesità e diabete di tipo 2 (T2D).
Il valore della perdita di peso nella gestione dei pazienti con T2D è noto da tempo.
La perdita del 15% o più del peso corporeo può avere un effetto modificante la malattia nelle persone con diabete, inducendo la remissione in un’ampia percentuale di pazienti.

Le diete chetogeniche a bassissimo contenuto di carboidrati (VLCKD) sono state proposte come una strategia nutrizionale interessante per la gestione dell’obesità. La dieta ha dimostrato di comportare una significativa perdita di peso a breve, intermedio e lungo termine e un miglioramento dei parametri della composizione corporea, nonché dei profili glicemici e lipidici.

Il caso clinico

Il paziente è un uomo di 35 anni con obesità, dislipidemia e T2D da 5 anni.

Nonostante l’uso di cinque farmaci antidiabetici, inclusa l’insulina, l’HbA1c era del 10,1%.

I medici hanno prescritto un VLCKD e tutti i farmaci sono stati sospesi.

Il metodo si basa su preparazioni proteiche ad alto valore biologico e prevede 5 passaggi, i primi 3 passaggi (fase attiva) sono costituiti da un VLCKD (600-800 kcal/giorno) a basso contenuto di carboidrati (<50 g al giorno dalle verdure) e lipidi. La quantità di proteine variava tra 0,8 e 1,2 g/kg di peso corporeo ideale. I restanti step erano costituiti da una dieta equilibrata ipocalorica.

Dopo soli 3 mesi il paziente ha perso 20 kg con normalizzazione del peso e remissione del diabete e dopo 2 anni di follow-up il paziente è rimasto senza le patologie.

Significato clinico

L’obesità e il diabete di tipo 2 sono condizioni che condividono meccanismi fisiopatologici chiave. La perdita del 15% o più del peso corporeo può avere un effetto modificante la malattia nelle persone con T2D che induce la remissione in un’ampia percentuale di pazienti. La remissione del diabete deve essere definita come un ritorno di HbA1c a <6,5% e che persiste per almeno 3 mesi in assenza della terapia farmacologica ipoglicemizzante abituale.

La dieta chetogenica a bassissimo contenuto di carboidrati (VLCKD) è un approccio nutrizionale che ha significativi effetti benefici sui parametri antropometrici e metabolici. A causa della rapida e significativa perdita di peso, VLCKD emerge come uno strumento utile nella remissione del T2D nei pazienti con obesità.

Bigliografia : Livia Lugarinho Correa, Priscila Alves Medeiros de Sousa, Leticia Dinis et al

mar 27 settembre 2022
Condividi su :
VEDI ANCHE
Chetogenica, ottima strategia nel diabete 2
L'effetto benefico della dieta chetogenica sulla perdita di peso nei pazienti obesi è confermato da una recente meta-analisi.
mer 9 dicembre 2020
controllo diabete e obesitàDiabesità sotto controllo
La dieta chetogenica a bassissimo contenuto calorico è uno strumento terapeutico per i pazienti con obesità e diabete di tipo 2.
mar 9 marzo 2021
Parliamo di ...
  • diabete-mellito
    Diabete mellito
    Il diabete è una malattia metabolica cronica caratterizzata da un aumento del glucosio nel sangue, dovuto a un deficit di insulina.
  • dieta-chetogenica
    Dieta chetogenica
    La dieta chetogenica è un protocollo terapeutico basato sulla riduzione dell’apporto calorico e di carboidrati, che induce l’organismo a utilizzare i ...
  • sovrappeso-e-obesità-nell-adulto
    Sovrappeso e obesità nell’adulto
    Sovrappeso e obesità sono condizioni patologiche multifattoriali; richiedono interventi di prevenzione e trattamento precoce.