Il peso sul cuore

Impatto dell’obesità sul rischio cardiovascolare
peso_cuore

Non è una novità: la relazione tra indice di massa corporea (BMI) e malattie cardiovascolari è molto forte e ben dimostrata. Ma questo studio lo ha osservato su un milione e mezzo di giovani donne!

Lo studio

È uno studio prospettico basato sui dati del peso registrato all’inizio della gravidanza di donne nel Registro medico svedese delle nascite e che hanno partorito tra il 1982 e il 2014 (n = 1.495.499; età media 28,3 anni). Delle donne, 118.212 (7,9%) erano obese (BMI ≥ 30 kg/m2) e 29.630 (2,0%) gravemente obese (BMI ≥ 35 kg/m2).

Dopo un follow-up di 16,3 anni, i ricercatori hanno identificato 3295 e 4375 casi di infarto miocardico acuto (IMA) e ictus ischemico (IS) corrispondenti a 13,4 e 17,8 per 100.000 anni di osservazione, rispettivamente, che si sono verificati a un’età media di 49,8 e 47,3 anni. Rispetto alle donne con un BMI 20-<22,5 kg/m2, l’hazard ratio (HR) dell’IMA è aumentato con un BMI più alto di 1,40 tra le donne con BMI 22,5-<25,0 kg/ m2 fino a 4,71 tra le donne con obesità grave, con risultati simili per IS e morte per CVD, dopo aggiustamento per età, anno di gravidanza e comorbidità al basale.

Le donne con BMI 30-<35,0 e ≥35 kg/m2 avevano un aumento della mortalità per tutte le cause con HR aggiustato rispettivamente di 1,53 e 1,83.

Significato clinico

Nelle giovani donne in sovrappeso esiste un aumento significativo del rischio di morte precoce per IMA, IS e CVD e nelle donne obese il rischio aumenta ulteriormente con l’aumento del loro BMI.

Combattere l’obesità significa allungare la vita.

Bigliografia : Pigi Dikaiou, Lena Björck, Martin Adiels et al.

mar 19 ottobre 2021
Condividi su :
VEDI ANCHE
Adiposità e infiammazioneAdiposità e infiammazione
Le proteine plasmatiche correlate all’infiammazione sistemica risultano essere associate ai livelli di adiposità e grasso viscerale.
mar 8 giugno 2021
dieta salva cuoreCon tutto il cuore
La dieta ipocalorica in pazienti con diabete di tipo 2 riduce il rischio cardiovascolare, con risultati migliori in caso di remissione del diabete.
mar 27 aprile 2021
Parliamo di ...
  • Disordini cardiovascolari
    Disordini cardiovascolari
    I disordini cardiovascolari interessano cuore e vasi sanguigni; sono la principale causa di morte ma alcuni fattori di rischio sono prevenibili.
  • Prevenzione cardiovascolare
    Prevenzione cardiovascolare
    Esistono diversi fattori di rischio cardiovascolari; è quindi possibile intervenire su quelli modificabili per prevenire l’insorgenza di malattia.
  • Aterosclerosi
    Aterosclerosi
    L’aterosclerosi è un’alterazione vascolare causata dall’accumulo di colesterolo nella parete delle arterie, che perdono la loro funzionalità.