Chi mangia piano va sano e lontano

Mangiare velocemente fa male
mangia_sano

Il comportamento alimentare, come la velocità nel mangiare, è un fattore modificabile per controllare il rischio di sindrome metabolica (MetS) e dei suoi componenti.

È noto che le cattive abitudini alimentari, come ad esempio l’eccesso di cibo, saltare la prima colazione e la preferenza per i cibi fritti, sono tutti fattori di rischio per l’insorgenza di MetS.

Se sono state stilate le raccomandazioni sull’assunzione adeguata di micro o macronutrienti e sul fabbisogno energetico utilizzando linee guida diverse, la velocità di alimentazione appropriata per la prevenzione della MetS è invece ancora incerta.

La revisione

Uno studio condotto in Giappone ha dimostrato che mangiare velocemente aumenta il rischio di sviluppare MetS. in aggiunta, un altro gruppo di ricercatori ha dimostrato che mangiare velocemente si associa ad un alto rischio di sviluppare MetS, pressione elevata e obesità centrale in entrambi i sessi tra le popolazioni cinesi.

Una revisione recente ha riassunto sistematicamente e meta-analizzato l’associazione tra velocità di alimentazione e MetS.

Degli 8.500 risultati originali generati dalla ricerca sistematica, sono stati inclusi 29 studi ammissibili con qualità da moderata ad alta, che hanno coinvolto 465.155 soggetti.

La meta-analisi ha rivelato che mangiare più velocemente era significativamente associato a rischi più elevati di MetS (OR = 1,54, IC 95%: 1,27-1,86), obesità centrale (OR = 1,54, IC 95%: 1,37-1,73), pressione arteriosa elevata (OR = 1,26, IC 95%: 1,13-1,40), HDL basso (OR = 1,23, IC 95%: 1,15-1,31), TG elevato (OR = 1,29, IC 95%: 1,18-1,42) e FPG elevato (OR = 1,16, IC 95%: 1,06-1,27) rispetto al mangiare lentamente.

Significato clinico

Questi risultati confermano che la velocità di mangiare è significativamente associata a MetS e ai suoi componenti. Gli interventi relativi alla diminuzione della velocità di alimentazione possono essere utili per la gestione della MetS.

Bigliografia : Shu-Qian Yuan, Ying-Ming Liu, Wei Liang

mar 16 novembre 2021
Condividi su :
VEDI ANCHE
macronutrienti e obesitàMacronutrienti e obesità
Carboidrati, grassi e proteine interagiscono tra loro per influenzare la salute metabolica ed è quindi necessario un approccio multi-nutriente.
mar 11 maggio 2021
Dieta_intermittenteDieta intermittente o dieta continua?
Nei pazienti in sovrappeso e obesi con ipertensione la dieta intermittente è efficace per il controllo della pressione sanguigna.
mar 16 novembre 2021
Parliamo di ...
  • Ipertensione arteriosa
    Ipertensione arteriosa
    L’ipertensione arteriosa è un disturbo cardiovascolare caratterizzato dall’aumento della pressione sanguigna all’interno delle arterie.
  • disturbi-comportamento-alimentare
    I Disordini del Comportamento Alimentare
    I Disordini del Comportamento Alimentare sono caratterizzati da continue variazioni di peso e da forti preoccupazioni per il cibo, il peso e la forma ...
  • Sindrome metabolica
    Obesità e sindrome metabolica
    La sindrome metabolica è una condizione patologica associata all’obesità, caratterizzata da adiposità viscerale, dislipidemia, iperglicemia e ipertens...