Aspartame, non di giorno!

Uno studio sui topolini
aspartame

L’aspartame (APM) è uno dei dolcificanti artificiali più utilizzati al mondo.

Gli studi scientifici hanno rivelato che il consumo di APM può influire negativamente sul corpo, causando danni da stress ossidativo a più organi e portando a vari sintomi neurofisiologici. Tuttavia, non è ancora chiaro se il consumo di APM e il proprio ritmo biologico quotidiano abbiano un effetto interattivo sulla salute.

Lo studio

In questo studio, topi C57BL/6 adulti sani sono stati divisi casualmente in quattro gruppi: gruppo di controllo (CON), gruppo sham con sonda gastrica orale (OGS), gruppo APM intragastrico diurno (DAI) e gruppo APM intragastrico notturno (NAI).

Ai gruppi DAI e NAI sono stati somministrati 80 mg/kg di peso corporeo al giorno per 4 settimane. I ricercatori hanno scoperto che i gruppi DAI e NAI avevano un aumento significativo del peso corporeo medio, livelli sierici di corticosterone più elevati, risposte pro-infiammatorie sovraregolate nel siero e nel cervello ed esacerbavano comportamenti di tipo depressivo rispetto ai gruppi CON e ai due gruppi di assunzione di APM.

Inoltre, tutti questi cambiamenti indotti dall’assunzione di APM erano più significativi nel gruppo DAI che nel gruppo NAI.

Significato clinico

Il presente studio, per la prima volta, ha rivelato che l’assunzione di APM e il ritmo biologico quotidiano hanno un effetto interattivo sulla salute. Ciò suggerisce che si dovrebbe prestare maggiore attenzione ai tempi di assunzione di APM negli esseri umani, e questo studio fornisce anche un indizio intrigante sui ritmi circadiani degli animali da esperimento che i ricercatori dovrebbero considerare maggiormente quando conducono esperimenti sugli animali.

 

Bigliografia : Haiyuan Ma, Jiapeng Deng, Jing Liu et al.

mar 26 marzo 2024
Condividi su :
VEDI ANCHE
gelatoL’aspartame può impedire la perdita di peso
L’uso del sostituto dello zucchero, l’aspartame, potrebbe non promuovere la perdita di peso.
mar 14 febbraio 2017
bevande zuccherateDolcificanti? Anche no
Mandano il sistema in confusione!
lun 25 marzo 2019
Parliamo di ...