Supplementi multivitaminici: quale beneficio nelle pazienti con tumore?

L’utilizzo di supplementi multivitaminici e minerali sembra correlare con una maggiore sopravvivenza nelle donne affette da tumore al seno invasivo. I risultati dallo studio Women’s Health Initiative.

Quale impatto possono avere i supplementi multivitaminici e di minerali nelle pazienti affette da tumore al seno?

La risposta, positiva, giunge dai ricercatori del dipartimento di epidemiologia dell’Albert Einstein College of Medicine di New York.

L’impiego di questi integratori è particolarmente comune negli Stati Uniti, tuttavia, non si conosce esattamente il loro effetto nelle donne diagnosticate con una forma invasiva di tumore al seno.

I nuovi risultati, frutto di un recente studio prospettico, sembrano rivelare un impatto positivo di questi microelementi sulla sopravvivenza delle donne.

Per dimostrare questo, gli autori hanno arruolato 7728 donne in post-menopausa di età compresa tra 50 e 79 anni al momento della diagnosi della malattia, seguendone l’evoluzione clinica per 7 anni in relazione all’assunzione di integratori multivitaminici e minerali.

Con discreta sorpresa, i ricercatori hanno potuto rilevare che le utilizzatrici di questi integratori presentavano un tasso di mortalità per il tumore del 30% inferiore rispetto alle non-utilizzatrici. Quest’associazione si manteneva piuttosto robusta in seguito alla correzione per potenziali fattori confondenti.

Tuttavia, i meccanismi protettivi attribuibili a questo tipo di integratori restano piuttosto sconosciuti. Gli autori hanno comunque sottolineato la rilevanza clinica di questi risultati, evidenziando la necessità di condurre ulteriori studi per confermare queste osservazioni e, eventualmente, investigare il ruolo protettivo degli integratori nel corso della malattia.

Bigliografia :

Fonti :

dom 20 ottobre 2013
VEDI ANCHE
Parliamo di …