Omega 3 contro l’emicrania

Uno studio randomizzato e controllato
omega-3-emicrania

L’emicrania è una condizione invalidante, spesso associata a sintomi fisici e psicologici che contribuiscono a compromettere la qualità della vita e la disabilità. Gli studi scientifici suggeriscono che l’aumento degli acidi grassi omega-3 nella dieta è associato alla riduzione del mal di testa, ma si sa meno dei loro effetti sulla qualità della vita nei pazienti con emicrania.

Lo studio

Dopo un periodo di osservazione di 4 settimane, 182 adulti con 5-20 giorni di emicrania al mese sono stati randomizzati in uno dei 3 bracci di trattamento per sedici settimane.

I bracci dietetici erano i seguenti:

  • H3L6 (una dieta ad alto contenuto di omega-3, a basso contenuto di omega-6),
  • H3 (una dieta ad alto contenuto di omega-3, media di omega-6)
  • una dieta di controllo (assunzione media di omega-3 e omega-6 acidi grassi).

La dieta H3L6 è risultata associata a miglioramenti significativi nella percezione dello stress, qualità del sonno e salute percepita rispetto al controllo, così come, in misura minore, la dieta H3.

I punteggi MIDAS (Migraine Disability Assessment) sono migliorati in modo sostanziale nei gruppi di intervento rispetto al controllo. Il miglioramento in particolare ha riguardato l’intensità e l’interferenza del dolore sulle attività quotidiane.

Significato clinico

Questi risultati suggeriscono che l’aumento degli omega-3 con o senza diminuzione degli omega-6 nella dieta può rappresentare un approccio aggiuntivo ragionevole per ridurre i sintomi associati agli attacchi di emicrania.

 

Bigliografia : Keturah R. Faurot, Jinyoung Park, Vanessa Miller et al

mar 5 dicembre 2023
Condividi su :
VEDI ANCHE
Parliamo di ...
  • grassi
    Grassi
    I grassi sono presenti soprattutto nei condimenti e rappresentano la principale riserva energetica dell’organismo.