Obesità: blocco di un enzima la previene nell’animale

Si tratta della steroil.CoA desaturasi 1
mmima-digiuno vs ipocalorica

Scienza dell’alimentazione

In base a quanto rilevato su un modello animale, l’uso di oligonucleotidi antisenso per bloccare l’espressione di un enzima chiave attivo sugli acidi grassi può prevenire l’obesità indotta dalla dieta. La steroil.CoA desaturasi 1 (SCD1) converte gli acidi grassi saturi a catena lunga in acidi grassi monoinsaturi, i componenti principali dei trigliceridi: il blocco di questo enzima si traduce in una caduta nella sintesi e secrezione degli acidi grassi, e nell’aumento nella loro ossidazione a livello degli epatociti. Questo processo inoltre previene l’obesità indotta dalla dieta e sembra avere effetti benefici sull’adiposità corporea e sulla sensibilità all’insulina. L’inibizione dell’SCD1 rappresenta dunque un nuovo target per il trattamento dell’obesità e delle malattie metaboliche ad essa correlate.

J Clin Invest online 2005, pubblicato l’ 11/3

Bigliografia :
Fonti :

mar 15 marzo 2005
VEDI ANCHE
Agire su un enzima per curare l’obesità?
Nuove evidenze sperimentali suggeriscono il ruolo dell’enzima N-metil-transferasi quale possibile target terapeutico nel trattamento dell’obesità....
lun 14 aprile 2014
mmima-digiuno vs ipocaloricaObesità: blocco di un enzima la previene nell’animale
La steroil.CoA desaturasi 1 (SCD1) converte gli acidi grassi saturi a catena lunga in acidi grassi monoinsaturi, i componenti principali dei triglicer...
mar 15 marzo 2005
Parliamo di ...
  • Grassi
    Grassi
    I grassi sono presenti soprattutto nei condimenti, e rappresentano la principale riserva energetica dell’organismo.