Coronaropatie: obesità connessa a minor rischio di morte cardiaca

Dislipidemie

I pazienti obesi affetti da coronaropatie che hanno una perfusione miocardica normale alla TAC a singola emissione fotonica (MPS) presentano un minor rischio di morte da cause cardiache rispetto alle loro controparti più magre.

I ricercatori hanno rilevato che il BMI non è predittivo di morte per cause cardiache nei pazienti con sospette coronaropatie. Invece rappresenta un fattore predittivo inverso indipendente di morte per cause cardiache nei pazienti con coronaropatie note.

Questa correlazione è particolarmente forte nelle donne, nei pazienti con bassa frazione di eiezione, MPS anomalo o stress da adenosina.

J Am Coll Cardiol 2006; 47: 1418-26

Bigliografia :
Fonti :

mer 12 aprile 2006
VEDI ANCHE
dieta salva cuoreCon tutto il cuore
La dieta ipocalorica in pazienti con diabete di tipo 2 riduce il rischio cardiovascolare, con risultati migliori in caso di remissione del diabete.
mar 27 aprile 2021
Dieta vegana e salute del cuore
Adottare una dieta vegana potrebbe essere molto utile per la perdita di peso e per il miglioramento del quadro lipidico.
mar 8 aprile 2014
Parliamo di ...