BMI e salute del cavo orale

casi clinici

In proposito, una visita odontoiatrica è stata effettuata in un campione di 186 soggetti francesi di età compresa tra 35-64 anni e selezionati dalla popolazione generale per valutare il numero di denti mancanti, la presenza di parodontite, la retrazione gengivale, la profondità delle tasche gengivali, l’indice gengivale (GI) e l’indice di placca (PI).

Agli stessi soggetti veniva proposto anche un questionario per indagare le frequenze dei consumi alimentari (FFQ). La misura del BMI (considerata come variabile dipendente) è stata categorizzata in quartili, e come BMI <25, 25 ≤ BMI <30, e BMI ≥ 30 kg m (-2).

Dopo aggiustamento per età, sesso, livello di istruzione, fumo, attività fisica, apporto energetico e misura del livello di proteina C-reattiva, si è potuto dimostrare che un elevato valore di BMI era significativamente associato con i denti mancanti, la profondità delle tasche gengivali e con il PI, ma non con GI o con parodontite.

Nessuna correlazione significativa è stata trovata tra BMI elevato, salute orale, abitudini alimentari e insulino-resistenza.

Bigliografia :
Fonti :

lun 7 maggio 2012
VEDI ANCHE
dieta una volta per sempreDanno microvascolare fino all’osso
Donne con sclerosi sistemica e danno microvascolare più grave mostrano una predisposizione maggiore a patologie muscolari e ossee.
ven 5 giugno 2020
chetogenica anti covidChetogenica, anche per la pelle
I dermatologi possono fidarsi di prescrivere la dieta chetogenica per prevenire diverse patologie quali acne e complicanze del diabete.
mar 10 marzo 2020
Parliamo di ...