Naso chiuso, il peso cala

Uno studio sui topolini
Quando hai il naso chiuso, una fetta di torta di mele appena sfornata ha il sapore di un fungo!

Non essere in grado di sentire l'odore del cibo potrebbe avere un effetto sorprendente sul metabolismo, potenzialmente aiutando a rimanere magri anche quando si mangiano cibi grassi. E’ quanto suggerisce un nuovo studio sui topolini.

Per condurre lo studio, il biologo molecolare Andrew Dillin dell'Università della California e colleghi si è rivolto a una varietà di topi alterati geneticamente. Gli scienziati hanno dato loro regolari dosi della tossina della difterite, che provoca una perdita temporanea dei neuroni sensori olfattivi, per sopprimere il loro senso dell’odorato. Hanno poi alimentato i roditori sia con una dieta normale che con una dieta ricca di cibi grassi  (pari a pizza e cheesecake nell’uomo) che inducono obesità.

Dopo più di 3 mesi, i roditori privati dell’olfatto ​​pesavano leggermente meno dei topi che sentivano perfettamente gli odori. Nel gruppo della dieta ad alta percentuale di grassi, tuttavia, i topi che non avevano olfatto pesavano il 16% in meno degli altri animali. La non capacità di sentire odore ha anche causato una perdita di peso in un diverso gruppo di topi già obesi.

La spiegazione ovvia di questo effetto – che i topi con l'olfatto compromesso stavano mangiando meno – si è rivelata sbagliata. Non c'era alcuna differenza nei consumi alimentari degli animali. Né i roditori magri si muovevano di più. Invece, i ricercatori hanno determinato che i topolini sono rimasti magri perché hanno bruciato più calorie, soprattutto nel loro grasso bruno. A differenza del grasso bianco che si accumula sulla pancia e le cosce, il grasso bruno è specializzato per produrre calore attraverso il metabolismo. Gli umani adulti hanno solo una piccola quantità di grasso bruno, ma i roditori ne hanno molto, ed è fondamentale per mantenere la loro temperatura corporea.

Dillin e i suoi colleghi hanno poi chiesto cosa accadesse se l'odorato degli animali fosse stato più sviluppato. I ricercatori hanno seguito i cambiamenti di peso in un gruppo diverso di roditori geneticamente modificati, ipersensibili agli odori. Questi topi super-smell sono diventati obesi, ma non perché consumavano più cibo del solito.

Se gli umani reagiscano allo stesso modo togliendogli l’odorato non è chiaro: sono state studiate persone che non hanno più potuto sentire odori a causa di ferite alla testa o di altre cause ma in pochi hanno perso peso.

Ma se i ricercatori dimostrano l'effetto sul peso nell'uomo, riuscire a sopprimere temporaneamente il senso dell'olfatto (spray nasale) prima di mangiare potrebbe aiutare a mantenere il loro peso sotto controllo.

Autori: Mitch Leslie
Fonte:.Science
Link della fonte:  http://www.sciencemag.org/news/2017/07/mice-shed-weight-when-they-can-t-smell-not-because-they-stop-eating?utm_campaign=news_daily_2017-07-05&et_rid=134511036&et_cid=1423706

Per un trattamento “d’urto” del sovrappeso, DS Medica propone Proteonorm, l’integratore a base di proteine del siero di latte di altissima qualità, equilibrate secondo le percentuali fisiologiche aminoacidiche e arricchite da Inosito­lo, Potassio, L-Citrullina, L-Ornitina, L-Carnitina, L-Cistina, Magnesio e Niacina.
Proteonorm è venduto in esclusiva ai nutrizionisti e ai loro pazienti su ricetta del nutrizionista.
E’ disponibile anche come Proteonorm Mousse, un dolce al cucchiaio proteico che spezza la fame e soddisfa il palato.
 
Proteonorm, nell’ambito del protocollo Dieta Combinata, aiuta a perdere peso e migliora la compliance dei pazienti. Risolve l’urgenza della perdita ponderale e permette di accompagnare il paziente ad abitudini equilibrate per il mantenimento dei risultati raggiunti.
 
Avete già utilizzato la piattaforma Dieta Combinata? Cliccando qui si può accedere gratuitamente alla piattaforma ed iniziare a compilare piani personalizzati.

Bigliografia :

Fonti :

mar 11 luglio 2017
VEDI ANCHE
Parliamo di …