Interventi alimentari attenuano i sintomi vasomotori post menopausa

La riduzione del peso attenua le caldane
cambiamenti in menopausa

La conferma arriva da un sotto studio del trial americano Women’s Health Initiative, nel quale è stato investigato l’impatto della riduzione dei grassi alimentari e dell’aumento del consumo di frutta e verdura, prodotti integrali, e più in generale della perdita di peso, sui sintomi vasomotori classici del fase successiva alla menopausa – sudorazioni notturne improvvise, vampate di calore.

Allo studio hanno partecipato oltre 17,000 donne non sottoposte a terapia ormonale di età compresa tra 50 e 79 anni incluse nel più vasto Women’s Health Initiative Dietary Modification.

L’analisi multivariata, corretta per il tipo di dieta e le variazioni del peso corporeo verificatesi, ha dimostrato che l’intervento alimentare favoriva la scomparsa dei sintomi tra le donne che li accusavano al momento dell’arruolamento nello studio.

In particolare, gli autori hanno osservato che, a distanza di un anno, la regressione dei sintomi avveniva con maggiore probabilità tra le donne che perdevano almeno 4,5 kg o che riducevano del 10% il peso corporeo iniziale. Tuttavia l’effetto benefico era principalmente attribuibile al calo ponderale e, solo in misura limitata, al tipo specifico di alimentazione.

Bigliografia :
Fonti :

gio 19 luglio 2012
VEDI ANCHE
Donne di cuoreDonne di cuore
Screening periodici possono identificare i fattori di rischio e prevenire le malattie cardiovascolari come ictus e ipertensione nelle donne.
mar 27 settembre 2022
Rapporto vita-fianchi androide e rischio CV in donne normopeso in menopausaIl rapporto “vita-fianchi” nella donna può “indicare” il rischio cardiovascolare
ll rapporto vita-fianchi, se di tipo androide, rivela un rischio cardiovascolare anche nelle donne normopeso in menopausa.
mar 2 luglio 2019
Parliamo di ...