Effetti a lungo termine delle diete VLCKD

Metanalisi conferma l’efficacia a lungo termine di questo approccio nella terapia dell’obesità

Il ruolo della dieta chetogenica a bassissimo contenuto di carboidrati (VLCKD) nella gestione a lungo termine dell’obesità non è ben definito.

E’ stata pubblicata una metanalisi volta a verificare se le persone assegnate a VLCKD (cioè una dieta con non più di 50 g di carboidrati / d) ottengono una migliore riduzione del peso e dei fattori di rischio cardiovascolare se confrontato con persone assegnate a una tradizionale dieta povera in grassi (LFD, cioè una dieta con meno del 30% di energia dai grassi).

Un totale di tredici studi ha incontrato i criteri di inclusione / esclusione. Nell’analisi complessiva, cinque risultati hanno rivelato risultati significativi.

Peso corporeo: individui assegnati a VLCKD mostravano una diminuzione consistente del peso (differenza media 20,91 Kg, 1.415 pazienti)

TAG: differenza media 20,18 mmol/l in 1258 pazienti

Pressione arteriosa diastolica: differenza media 21.43  mmHg, 1298 pazienti

Dal punto di vista del quadro lipidico, si è osservato aumento delle HDL

Gli individui assegnati a VLCKD ottengono una maggiore perdita di peso rispetto a quelli attribuiti a LFD nel lungo termine.

Bigliografia :

Fonti :

mar 4 novembre 2014
VEDI ANCHE
Parliamo di …