Diabete, efficaci gli interventi via web?

In un mondo più smart, anche via web si può stare vicino ai pazienti
Diabete curato via web

Il diabete mellito di tipo 2 (T2DM) è tra le condizioni di salute non trasmissibili più diffuse in tutto il mondo. Colpisce oltre 500 milioni di persone nel monfo.

L’alimentazione è un aspetto chiave della gestione del T2DM. Le modifiche dietetiche hanno infatti dimostrato di suscitare risultati clinicamente significativi, quali un migliore controllo glicemico e riduzioni sia del peso che dei fattori di rischio di malattie cardiovascolari.

Gli interventi basati sul web forniscono un metodo potenzialmente conveniente e accessibile per fornire educazione alimentare.

Una recente revisione sistematica condotta da un gruppo di ricercatori australiani, seguendo le linee guida PRISMA (Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-Analyzes), ha riportato ricerche sistematiche dei trial controllati randomizzati  di interventi basati su adulti con T2DM che includevano la valutazione dietetica.

La revisione

Sono state selezionate 714 registrazioni e sono stati inclusi cinque studi comprendenti 1056 adulti.

Gli studi hanno misurato i cambiamenti nella dieta valutando

  • la qualità generale della alimentazione,
  • i cambiamenti in componenti dietetiche specifiche o
  • i punteggi delle conoscenze alimentari.

Sono stati riportati miglioramenti significativi nel comportamento alimentare  in quattro dei cinque studi. Questi studi sottolineavano scelte alimentari più sane, miglioramenti nelle abitudini alimentari, riduzioni di carboidrati, zuccheri aggiunti, sodio, grassi saturi e assunzione complessiva di grassi e / o aumento delle conoscenze dietetiche.

Tre studi hanno rilevato riduzioni medie significative dell’emoglobina glicata comprese  tra -0,3% e -0,8% e / o peso compreso tra -2,3 kg e -12,7 kg, glicemia a digiuno (-1 mmol / L), circonferenza della vita (-1 cm ) e trigliceridi (-60,1 mg / dL).
Questi studi hanno fornito varie raccomandazioni dietetiche dalle linee guida dietetiche standard, dalle linee guida del programma sanitario nazionale e da una dieta chetogenica a bassissimo contenuto di carboidrati.

Significato clinico

Gli interventi basati sul web possono rappresentare un modo efficace per supportare il cambiamento del comportamento alimentare nelle persone con T2DM, portando potenzialmente a cambiamenti nel controllo glicemico e altri risultati clinici.

Tuttavia, l’evidenza dovrebbe essere vista come preliminare in quanto c’erano solo cinque studi inclusi con notevole eterogeneità in termini di diete raccomandate, misure di valutazione dietetica utilizzate, complessità degli interventi e modalità e metodi di prescrizione.

Ovviamente, anche se via web, gli interventi necessitano di un nutrizionista esperto e in grado di personalizzare le terapie. Il web (o le app) sono un mezzo di comunicazione per mantenere alta l’attenzione e la compliance del paziente.


lun 21 settembre 2020
VEDI ANCHE
Dal “prediabete” al diabete. La dieta può evitarlo. Ma non sempre
Sostituire i grassi saturi con quelli polinsaturi rallenta la comparsa di diabete, ma solo in chi è nella condizione di prediabete per un difetto di c...
mer 23 marzo 2016
Ecco la dieta ideale per le persone con diabete. Dall’antipasto anti glicemia al pesce azzurro
A fare il pieno di consensi, ancora una volta, è la dieta mediterranea
mar 10 maggio 2016
Parliamo di ...