Bibite gasate e calcio osseo

Fortunately, there's no good evidence that a high phosphate intake affects bone metabolism or bone density.
morbo-di-paget

Avvertenze sugli effetti dannosi delle bevande gassate sulle ossa emergono di volta in volta.

Teoricamente, l’acido fosforico  (fosfato) usato per migliorare il sapore di alcune bibite gassate possa interferire con l’assorbimento del calcio e provocare la perdita di calcio dalle ossa.

Per fortuna, le evidenze scientifiche non sono così forti.

Lo studio

Il consumo di bevande gassate da tempo è stato associato con una bassa densità ossea e fratture nelle ragazze adolescenti. Per studiare questa associazione negli adulti, i ricercatori della Tufts University hanno esaminato i dati di 2.500 donne e uomini (età 49-69) coinvolti nel Framingham Osteoporosis Study.

I ricercatori hanno valutato la dieta alimentare e hanno misurato la densità minerale ossea (BMD) a livello della colonna vertebrale e dell’anca.

L’assunzione di cola è stata associata a più  bassa densità minerale ossea a livello dell’anca (anche se non la spina dorsale), nelle donne, ma non negli uomini.

Le bevande gasate (esclusa la cola) non sono risultate associate alla densità ossea.

Le donne che bevevano più cola non bevevano meno latte, ma hanno una dose inferiore di calcio.
Nel 2005, la British Journal of Nutrition ha pubblicato i risultati di uno studio clinico di confronto tra donne sane in postmenopausa che avevano bevuto circa un litro di acqua minerale non gassata ogni giorno con quelle che hanno bevuto la stessa quantità di acqua minerale gassata. Dopo otto settimane, markers di turnover osseo nel sangue e nelle urine non hanno mostrato alcuna differenza tra i due gruppi.

Significato clinico

L’evidenza è allora che l’acqua gasata non contribuisce all’ osteoporosi o ad aumentare il rischio di fratture nelle donne.

Gli autori dello studio suggeriscono che la caffeina nella cola possa essere responsabile del basso BMD.

Altri studi hanno anche riportato un’associazione tra la caffeina e la più bassa densità  minerale ossea, ma probabilmente per effetto spostamento dal bere latte.

E se si sospetta che consumare acqua gasata, caffè, cola, o altre bevande analcoliche possa ridurre il consumo di bevande salutari – come il latte arricchito in calcio o succhi di frutta fortificati con vitamina D-assicurarsi che si ottenga abbastanza calcio (1.200 a 1.500 mg al giorno) da altre fonti per compensare.

Bigliografia :
Fonti :

mer 3 marzo 2010
VEDI ANCHE
Ancora insufficiente il calcio nella dieta
Il calcio è un nutriente indispensabile per la salute umana, eppure, ancora in molti casi, viene assunto con la dieta in quantità insufficiente.
mar 3 marzo 2015
Calcio e vitamina D necessari per ridurre grasso corporeo
Supplementi di vitamina D e calcio possono favorire la perdita di grasso corporeo negli individui in restrizione calorica a basso consumo di calcio.
dom 20 gennaio 2013
Parliamo di ...