Gli esami di laboratorio

Gli esami di laboratorio consentono di approfondire lo stato nutrizionale, valutando la biodisponibilità e il bilancio dei nutrienti.
gli-esami-di-laboratorio

Lo stato nutrizionale di qualsiasi soggetto è legato al mantenimento di un equilibrio costante tra apporto e fabbisogno.

Il problema della corretta valutazione dello stato nutrizionale di un soggetto umano investe diversi ambiti di studio: da un lato è importante una valutazione corretta per il soggetto che desideri mantenere un buono stato di salute e, dall’altro, è importante che il medico possa considerare la stessa valutazione in un soggetto che già presenti segni clinici di malnutrizione, sia in eccesso che in difetto.

La determinazione di alcuni parametri di laboratorio potrebbe fornire a questo proposito informazioni diagnostiche e anche direzioni terapeutiche mirate. La possibilità di valutare lo stato nutrizionale di un soggetto attraverso la misura accurata e precisa di pochi e specifici parametri ematochimici ha sempre costituito uno dei maggiori argomenti di studio per i nutrizionisti, per i fisiologi e per ogni medico che sia attento alle condizioni generali dei propri pazienti.

Sei un operatore della salute?

Condividi su :
ULTIME NOTIZIE
  • La vitamina D fa la differenza
    Nei soggetti obesi si osserva una inadeguatezza delle concentrazioni sieriche, associata principalmente a insulino-resistenza.
  • Muscoli e tiroide
    Una maggiore massa muscolare implica un aumento del rapporto tra tiroxina libera e triiodotironina libera in sovrappeso e obesità.
  • sarcopenia con la BIA
    La BIA può dire molto
    La Sapienza di Roma ha condotto uno studio per valutare se la bioimpedenza è alterata nei pazienti con sclerosi sistemica.
  • misura_chetoni
    Quando misurare i chetoni?
    La misurazione dei corpi chetonici può fornire approfondimenti metabolici per guidare la gestione della malattia e ottimizzare la perdita di peso.