Gli alimenti funzionali

Gli alimenti funzionali migliorano lo stato di salute e riducono il rischio malattia; vengono consumati con la dieta abituale.
Alimenti funzionali

La ricerca scientifica ha permesso di identificare tra gli alimenti quelli che, come definiti dell’European Food Information Council (EUFIC), possono essere considerati funzionali se dimostrano in maniera soddisfacente di avere effetti positivi su una o più funzioni specifiche dell’organismo.

Un alimento funzionale esplica delle funzioni che vanno oltre gli effetti nutrizionali normali, migliorando lo stato di salute e il benessere dell’individuo e/o riducendo il rischio di malattia.

Ad esempio, gli alimenti funzionali possono rallentare la comparsa di patologie come il diabete, l’obesità e il cancro.

Gli alimenti funzionali, detti anche alicamenti (dalla fusione tra alimento e medicamento) rientrano nelle normali abitudini alimentari e sono alimenti, non pillole o polveri. Tra questi rientrano, ad esempio, i cereali integrali, il pomodoro, il tè verde, le noci, l’olio extra vergine di oliva.

Sei un operatore della salute?

Condividi su :
ULTIME NOTIZIE