Stimolazione elettrica per la riduzione del dolore

E’ italiana la terapia che garantirebbe la riduzione del dolore grazie all’aumento dell’eccitazione dei neuroni corticali.

I pazienti sono stati sottoposti a una singola stimolazione a corrente elettrica sia anodica che catodica a 2 milliampere per 15 minuti: la corrente anodica applicata alla corteccia motoria ha permesso la riduzione del dolore grazie all’aumento dell’eccitazione dei neuroni corticali, mentre la corrente catodica applicata alla corteccia parietale ha fatto diminuire le sensazioni non dolorose di avere un arto fantasma.

>>>> Per saperne di più

Bigliografia :

Fonti :

ven 21 giugno 2013
VEDI ANCHE
Parliamo di …