Riduzione del peso migliora la funzionalità endoteliale

Una dieta restrittiva riduce il peso e migliora l’elasticità delle arterie

La disfunzione endoteliale è un importante marker di elevato rischio cardiovascolare, ed è associata ad un aumento del peso corporeo. Uno studio ha valutato l’impatto della perdita di peso indotta da una dieta a bassissimo contenuto calorico intensiva (VLCD) sulla funzione parete arteriosa in pazienti gravemente obesi (SOP) per 3 settimane.
SOP avevano reattività endoteliale significativamente più bassa rispetto ai soggetti obesi e non obesi. L’elasticità aumentato significativamente dopo l’intervento nei SOP (1.595 ± 0.236 vs 1.737 ± 0,417, p = 0,015). Si è osservato anche un miglioramento significativo nel glucosio (p = 0,026), pressione sanguigna sistolica (p = 0,049), LDLc (p <0,001), e parametri infiammatori.

Il calo ponderale è stato associato ad una più alta reattività dell’arteria (r = -0,385, p = 0,033), ed è stato il principale determinante della sua variazione.

Bigliografia :

Fonti :

gio 12 febbraio 2015
VEDI ANCHE
Parliamo di …