Prevenire l’obesità: un vantaggio per tutti

Sembra che essere obesi sia un danno per la salute e la capacità lavorativa. Per questo la prevenzione dell’obesità potrebbe giovare al lavoratore e al datore di lavoro.

Le eventuali associazioni tra le variazioni del peso e l’assenza per malattia sono state analizzate in 4.164 (83% donne) dipendenti del Comune di Helsinki collegando i dati disponibili sul peso corporeo (da uno studio di sorveglianza) in modo prospettico con i dati sulle assenze per malattia.

I dipendenti sono stati classificati in base al BMI (peso normale, sovrappeso, obeso), e alle variazioni di peso (peso in aumento, perdita di peso, mantenimento del peso). Tra le donne, coloro che hanno mantenuto un peso normale hanno avuto il più basso rischio di assenze per malattia. La perdita di peso, l’aumento di peso e il peso stabile hanno, invece, aumentato il rischio di assenza per malattia. I dati sugli uomini non erano significativi.

Prevenire l’obesità, e l’aumento di peso è, quindi, importante per il benessere dei lavoratori e per la loro capacità lavorativa. Questo non giustifica una discriminazione in base al peso nell’assunzione di una persona, anzi esorta i datori di lavoro alla promozione di campagne preventive da realizzare proprio all’interno dell’impresa.

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24997201
Eur J Public Health. 2014 Jul 4. pii: cku087. [Epub ahead of print]
Weight change and sickness absence-a prospective study among middle-aged employees.

Bigliografia :

Fonti :

mar 8 luglio 2014
VEDI ANCHE
Parliamo di …