Pressione alta, a rischio anche i bambini

Lo stato ipertensivo può essere riscontrato già nell’infanzia in presenza del sovrappeso e dell’obesità. La circonferenza del collo permette di riconoscerne il rischio.

Attenzione al sovrappeso e all’obesità infantile. Entrambe le condizioni potrebbero nascondere, oltre ad una serie di potenziali fattori di rischio di tipo metabolico, anche un precoce stato ipertensivo.

Secondo un recente studio la misura della circonferenza del collo rappresentarebbe un indicatore dotato di un elevato potere predittivo di questo rischio, specialmente se analizzato unitamente ai classici parametri diagnostici antropometrici come l’indice di massa corporea.

Nella pubblicazione presentata sulla rivista Journal of Human Hypertension i ricercatori della University of Michigan presso Ann Harbor hanno descritto una forte correlazione tra la misura della circonferenza del collo e la condizione pre-ipertensiva analizzando un campione di 1058 bambini e ragazzi di età compresa tra 6 e 18 anni. La condizione pre-ipertensiva veniva definite in presenza di un valore di pressione sistolica o diastolica tra il 90imo e 95imo percentile per età, sesso ed altezza, mentre l’ipertensione venva definita in presenza di valori pressori superiori al 95imo percentile.

All’interno di ciascun gruppo di partecipanti suddivisi in base al valore dell’indice di massa corporea, la probabilità di presentare uno stato pre-ipertensivo o ipertensivo era significativamente più elevata tra coloro che presentavano una misura superiore della circonferenza del collo.

Lo studio ha quindi confermato il rischio per il sistema cardiovascolare che si verifica già ad una giovanissima età ed è favorito dal sovrappeso, identificando anche un nuovo parametro antropometrico indiretto che potrebbe facilitare il riconoscimento di queste situazioni di rischio.

Bigliografia :

Fonti :

mer 19 marzo 2014
VEDI ANCHE
Parliamo di …