Nuova equazione per il calcolo della massa grassa nei pazienti gravemente obesi

La nuova equazione derivata dai parametri fisici e bioimpedenziometrici fornisce una stima accurata della composizione corporea nei soggetti gravemente obesi.

Diversamente dalle categorie di pazienti sovrappeso e obesi, per i grandi obesi non esistono altrettante equazioni validate per esaminare la composizione corporea attraverso l’analisi della biompedenza.

Nel presente studio i ricercatori del dipartimento di endocrinologia e nutrizione dell’Università di Barcellona hanno sviluppato un nuovo sistema per il calcolo della composizione corporea segmentale e a corpo intero basata su parametri fisici e bioimpedenziometici. L’equazione è applicabile ai risultati forniti dalle strumentazioni che sfruttano la tecnologia di assorbiometria a doppio raggio X.

Lo studio ha coinvolto 159 soggetti gravemente obesi suddivisi in due gruppi: uno necessario a modellare l’equazione e uno necessario a validarlo. Gli autori hanno quindi utilizzato un metodo di analisi di regresisone sequenziale per sviluppare le equazioni specifiche per il calcolo della massa magra e la massa grassa.

Il sesso, i peso corporeo e il quadrato dell’altezza diviso per l’impedenza spiegavano rispettivamente l’89,4% e l’89,3% della variabilità nel contenuto di massa grassa rilevato con l’esame DXA. Utilizzando la nuova equazione la differenza tra i valori stimati di massa magra e massa grassa era di 0,180 kg e i limiti di concordanza erano +6.76 e −6.40 kg. Allo stesso modo, utilizzando parametri antropometrici e bioimpedenziomentrici era possibile ottenere dal peso corporeo buone stime della massa grassa relativa del tronco, androide e ginoide.

Bigliografia :

Fonti :

mar 5 giugno 2012
VEDI ANCHE
Parliamo di …