L’obesità è anche disoccupazione!

Le persone che nel passato hanno sofferto di obesità e si sono sottoposte a un intervento chirurgico correttivo, sembrano avere maggiori difficoltà anche nel trovare un impiego.

Questo è quanto, nella sostanza, emerge da uno studio condotto negli USA. Sottoponendo le immagini di una donna fotografata prima e dopo un intervento chirurgico per perdere il peso in eccesso a un gruppo di volontari sani (n = 154) si richiedeva ai partecipanti di valutare la personalità della donna secondo la sua immagine, informandoli di come la donna aveva preso e perso peso.

Al termine dell’osservazione si è stabilito che la percezione dell’immagine della donna ex-obesa era comunque negativa, indipendentemente da come la stessa aveva potuto prendere e poi perdere peso. E, secondo gli autori, questa immagine negativa riflessa potrebbe avere un impatto significativo sui giudizi sulla personalità della donna, dati dai partecipanti. E questi punti di vista, negativi, potrebbero estendersi anche sulle decisioni di chi deve assumere una persona obesa o ex-obesa, per un impiego. In altri termini, l’obesità, presente o pregressa, è una discriminante con valenza sociale negativa.

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25563460 
Obes Surg. 2015 Jan 7. [Epub ahead of print]
Changes in Weight Bias and Perceived Employability Following Weight Loss and Gain.

Bigliografia :

Fonti :

mar 13 gennaio 2015
VEDI ANCHE
Parliamo di …