Le molecole segnale della Pnei: citochine, ormoni e neuro peptidi 1/3

Le citochine sono un insieme di proteine secrete da diverse cellule del sistema immunitario, in risposta a uno stimolo. Esse presentano una grande varietà di funzioni e sono di grande importanza nella risposta immunitaria.

L’azione delle citochine è simile a quella degli ormoni; di fatto le citochine si possono definire gli ormoni del sistema immunitario. Le citochine agiscono nella risposta immunitaria innata mediante l’attivazione dei macrofagi e delle cellule NK (natural killer) attive contro virus e cellule tumorali.

E’ interessante notare che proprio la funzione NK è la prima a venir meno in caso di insonnia, eccessiva attività fisica, preoccupazioni o stress prolungati.

Le citochine svolgono un ruolo chiave anche nella risposta immunitaria acquisita, sia umorale che cellulare, agendo su linfociti T e sui linfociti B e facilitando la comunicazione tra le diverse popolazioni cellulari.

Le citochine agiscono, fondamentalmente, in forma locale, sia sulla stessa cellula che le produce sia sulle cellule vicine, più che su cellule e tessuti distanti dal sito in cui sono prodotte. Quest’ultima situazione è più comune negli ormoni; tuttavia, alcune citochine, specialmente con effetti pro-infiammatori come la IL-1 e il TNF, agiscono mediante diffusione attraverso il sangue in  cellule bersaglio distanti.

L’attivazione cronica dei sistemi dello stress e l’incremento del tono catecolaminergico stimolano la produzione di interleuchina 6 da parte del connettivo endoteliale .

Anche la depressione sarebbe quindi, in un’ottica Pnei, una patologia infiammatoria.

L’infiammazione è sempre spia di una lotta del sistema immunitario contro i suoi “nemici” cognitivi e non cognitivi:  batteri, virus, cellule tumorali, etc. (1-continua)

Bigliografia :

Fonti :

mar 19 novembre 2013
VEDI ANCHE
Parliamo di …