Dieta e metaboliti sierici. Studio rivela associazione con rischio malattie croniche

Il tipo di alimentazione può determinare i livelli di metaboliti sierici e quindi il rischio di patologie ad essi associate. Nuovo studio rivela associazione tra la dieta e specifici metaboliti.

La presenza di livelli elevati di specifici metaboliti sierici è inequivocabilmente associata al rischio di sviluppare diverse patologie croniche. Tuttavia, i determinanti della presenza di questi metabolite non è chiara.

Poichè l’alimentazione rappresenta un fattore di rischio modificabile in numerose patologie croniche, è giusto presupporre che alcuni comportamenti alimentari siano maggiormente salutari ed altri meno in riguardo alla produzione di metaboliti.

Questo è quanto hanno investigato i ricercatori tedeschi del German Institute of Human Nutrition di Potsdam-Rehbruecke, i quali hanno arroulato 2380 pazienti per studiarne le abitudini alimentari e quindi le concentrazioni sieriche di 127 differenti metaboliti.

L’analisi ha quindi rivelato che un pattern alimentare caratterizzato da un elevato consumo di burro si associava alla presenza di elevati livelli di acilcarnitina, acil-alchil-fosfatidilcoline, liso-fosfatidilcoline e idrossisfingomieline, specialmente con catene laterali di acidi grassi saturi e monoinsaturi, e quindi ad un elevato rischio per il sistema cardiovascolare.

Diversamente, il pattern alimentare inclusivo di carni rosse e pesce, ma povero di alimenti integrali e tè correlava con le concentrazioni di succheri esosi e fosfatidilcoline. Infine, il pattern caratterizzato da consumo elevato di patate, latticini e cereali correlava con la presenza dell’amminoacido metionina e di altri amminoacidi a catena ramificata.

Gli autori hanno anche potuto riscontrare un pattern alimentare fortemente associato alla presenza di metaboliti tipici del diabete di tipo 2, e costituito cioè da un elevato consumo di carne rossa e scarso apporto di prodotti da forno integrali, tè, caffè, frutta e pesce.

Queste recenti osservazioni sul legame dieta-metaboliti potrebbero quindi rappresentare indicazioni per implementare strategie di prevenzione delle patologie croniche attraverso l’alimentazione.

Bigliografia :

Fonti :

mar 15 ottobre 2013
VEDI ANCHE
Parliamo di …