Contro l’obesità infantile più sonno e meno TV

Per i bambini in età prescolare, dormire poco e avere un televisore in camera da letto quasi sempre acceso, aumentano la probabilità di sovrappeso.

Questo è quanto risulta da uno studio condotto in Olanda che ha coinvolto una coorte di bambini (n = 759) che facevano parte del centro specializzato di Groningen (Groningen expert center for kids with obesity – GECKO). Nello studio venivano considerati: peso e altezza (misurati all’arruolamento), tempo totale trascorso davanti alla TV, numero di televisori in casa, un televisore in camera da letto, durata del sonno e il tempo di giochi all’aperto (auto-riferiti dai genitori in un questionario). Si è così, in sostanza, evidenziato che una TV in camera da letto o più televisori in casa, erano associati a un tempo superiore trascorso dai bambini davanti allo schermo, a una diminuzione della durata del sonno e a un aumento del valore di BMI (effetto indiretto). In pratica, l’ennesima conferma dell’associazione pericolosa tra sovrappeso/obesità e sedentarietà.

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25367053 
Eur J Pediatr. 2014 Nov 1. [Epub ahead of print]
Television, sleep, outdoor play and BMI in young children: the GECKO Drenthe cohort.

Bigliografia :

Fonti :

mar 2 dicembre 2014
VEDI ANCHE
Parliamo di …